mercoledì 26 agosto 2009

Sir Paul : John e io non eravamo rivali.


Non è vero che Paul McCartney e John Lennon si consideravamo rivali, e che litigarono provocando la fine dei Beatles, come si dice spesso tra gli appassionati di musica: a smentirlo è lo stesso Paul, che in un'intervista a Radio Times ricorda come Lennon gli disse che non pensava molte delle cose che aveva detto su di lui. "Lui si drogava, no? Questo è il problema con la storia, con il giornalismo", ha detto Paul rispondendo a una domanda sui commenti che Lennon fece dopo la fine dei Beatles nel 1970. "John disse tante stupidaggini, e poi disse che non le pensava davvero. E' una str......". Sir Paul ha spiegato che l'immagine pubblica di John era "seriamente distorta", perché egli non era cinico e freddo, come molta gente lo considerava. "Era una persona dal cuore morbido e noi due avevamo molto più in comune di quanto la gente pensasse. Qualunque cosa cattiva avesse detto di me, John si portava gli occhiali sulla punta del anso e mi diceva, 'ti voglio bene'. E' quello a cui tengo, quello a cui credo. Il resto era tutta una posa". Nell'intervista McCartney racconta come si formò il loro sodalizio leggendario sodalizio artistico: "La vera ragione per la quale iniziammo a scrivere insieme è che eravamo a un concerto, e i gruppi prima di noi suonavano sempre le canzoni altrui che noi volevamo interpretare".

Nessun commento:

Posta un commento