venerdì 7 maggio 2010

Beatles 4ever....


Non passano mai di moda.
Anzi sono diventati il riferimento d'obbligo per capire, giudicare, definire buona parte della cultura del ventesimo secolo e degli anni Duemila.

Nel nome leggendario dei Beatles, pop e rock si fondono per diventare il “suono di un decennio”, i “favolosi” anni '60, gli anni del boom, gli anni dell'entrata in scena, per la prima volta nella storia da protagonista, della “cultura giovanile”. Ma l'impatto della loro ricchissima produzione musicale, concentrata tutta in quel decennio, ha continuato ad esercitare un'influenza ed un fascino straordinari, rivelandosi un patrimonio che ancora oggi non si smette di apprezzare in tutta la sua modernità.

Dal 16 agosto 1960, il giorno fatidico in cui un rampante gruppo musicale di Liverpool, i Silver Beatles, diventa semplicemente The Beatles, prende dunque avvio un percorso che non è soltanto musicale, ma che tocca aspetti fondamentali della vita sociale, culturale e del costume di un cinquantennio.

In occasione di questa importante ricorrenza, la RSI (televisione della Svizzera Italiana) ha ideato un articolato progetto di programmi multimediali, che nel corso di questo 2010, sottolinei il mezzo secolo dalla nascita del leggendario quartetto di Liverpool, i mitici FabFour.

Si tratta di un progetto cui concorrono radio, televisione e settore internet, per dar vita ad un'articolata e composita serie di appuntamenti che avranno come momento culminante la registrazione televisiva di uno “speciale” intitolato Beatles4ever che si terrà negli studi televisivi di Comano il 7 maggio ed andrà in onda dapprima in versione radiofonica nell'ambito della trasmissione “Il Camaleonte” di Rete Uno (10-11 maggio), e quindi in prima serata su LA 1, il 15 maggio.
Inoltre dal sito www.rsi.ch si può anche votare la canzone più bella dei FAb4 attraverso questo link
e vincere biglietti per la serata, cofanetti dei Beatles e un viaggio a Londra, oppure raccontare cosa sono per voi i Beatles cliccando qui

Nessun commento:

Posta un commento