mercoledì 9 giugno 2010

"My dad the Beatle, my mum the punk"


Mary McCartney, in Irlanda per la prima volta per esporre i suoi lavori, al Kildare Village fino al 31 luglio, parla del dolore per la perdita di sua madre Linda, del suo amore per la famiglia, di Chuck Berry e infine del rapporto con suo padre Paul e la madre Linda. Il tutto durante un'intervista a Barry Egan del Sunday Independent.
La primogenita di Paul e Linda McCartney, che non dimostra affatto i suoi 40 anni, comincia a parlare della madre.. dicendo che Linda, che era anche un'affermata fotografa, era nota per saper rilassare i suoi "soggetti"..Jimi Hendrix venne visto sbadigliare durante un servizio fotografico. Cresce la malinconia quando le viene chiesto della morte della madre, avvenuta nel 1998 per cancro al seno. Prende delle struggenti immagini di Linda, fatte in famiglia nella casa nell'East Sussex, tre settimane prime di morire. Mary -- che ha lo stesso nome della nonna paterna, che morì di cancro quando Paul aveva 14 anni-- dice che la morte della madre è stata "veramente inaspettate e devastante, perchè eravamo così vicini, perchè ho molti amici che sono stati affetti da cancro. Ovviamente, sono molto arrabbiata e sconvolta. Ma provo a guardare in positivo e pensare che siamo stati fortunati perché ha avuto modo di avere dei figli e noi tutti abbiamo avuto modo di crescere con lei e io la conoscevo molto bene e abbiamo passato molto tempo con lei."
Aggiunge Mary: " Abbiamo avuto un ottimo rapporto"- così ho cercato di superare questo momento, ma non è facile. E 'orribile, triste e deprimente, proprio orribile, ma cosa fai? Non ci si può perdere per questo, bisogna cercare di essere più positivi e in generale io cerco di esserlo."
"Fa bene lamentarsi e compiangersi, ma a un certo punto mi sono dovuta fermare e mi sono resa conto che ero davvero fortunata ad averla avuta come madre. Era una persona piena di vita e unica. Avrebbe cercato di guardare il lato positivo. Ha avuto una vita veramente piena. E una cosa che accade a tutti noi a un certo punto."

Una volta Mary disse che quando si guarda allo specchio vede sempre di più sua madre- i modi e le espressioni in particolare. "E 'anche il mio naso, la mascella e la forma del mio viso" aggiunge.
Ai tempi, Linda McCartney fu accusata di aver contribuito alla rottura dei Beatles. Quando suonò col marito nella band degli Wings nel 1971, le critiche verso di lei erano spesso misogine e velenose, ma grazie all'insistenza di Paul ha continuato a registrare e ad andare in tour con gli Wings. Nel 1976, Linda ha rilasciato un'intervista alla rivista Rolling Stone. Le fu chiesto dei suoi detrattori, quelli che le trovavano ogni difetto. Linda rispose: "La mia risposta è sempre la stessa: 'F *** off'

"Era parecchio punky," dice sorridendo Mary. "Era molto avanti per il suo tempo, ma era naturale, non fingeva, era proprio come lei amava essere.Era molto forte,ma al tempo stesso gentile".
Le viene chiesto cos'avrebbe pensato la sua defunta madre, con la quale la stampa fu spesso molto dura, riguardo l'ex-moglie di suo padre Heather Mills, diventata troppo spesso oggetto da certa stampa- che dovrebbero lasciarla in pace?

"Ho scelto di tenere fuori questo tipo di cose", dice. "Non leggo questo tipo di stampa. Così non sono informata, ad essere onesti."
"Io la conoscevo perché si è sposata con mio padre. Ma questo non è proprio il mio genere di amicizia così cerco di starne lontano sia nelle interviste che in altre cose. Non è mia amica,la conoscevo. Sai, erano sposati e hanno avuto una graziosissima. .. ho veramente una graziosissima sorellina" dice riferendosi a Beatrice Milly McCartney.

Alla domanda di chi l'avesse delusa Mary dice "Chuck Berry," "Lo amo-- ma poi l'ho incontrato. Avevo appena letto un articolo su di lui, che diceva che aveva installato una macchina fotografica segreta nel suo club per le donne. Questo non è giusto. Mi ha cambiato l'opinione su di lui. Forse ci doveva essere un pò più di informazione."
Mary raramente rilascia interviste, per cui è difficile trovare sue notizie. La prima volta che il mondo ha visto il suo volto era sul retro della copertina del primo album solista di suo padre nel 1970. In una fotografia scattata da sua madre, Mary faceva capolino fuori dalla giacca di suo padre.

"E 'stata scattata in Scozia. Mamma e papà andavamo molto a cavallo un sacco così papà mi mise nella sua giacca, "dice," così poteva salire sul cavallo e andare a fare un giro con me dentro la giacca e tenermi bella e comoda"

Dice Barry Egan :"Quando incontrai Paul la settimana scorsa mi disse di chiedere a Mary se amava suo padre --così l'ho fatto. " Ma certo -Io amo mio padre!" dice ridendo". Per me è mio padre. Non lo vedo come il beatle Paul McCartney. A meno che io non lo stia vedendo in una sua esibizione allora lo guardo come un grande artista e sono davvero orgogliosa di lui - ma in generale è solo il mio papà", aggiungendo che potrebbe venire a vedere lo show di Paul sabato prossimo a Dublino.
Per leggere l'intera intervista clicca qui

Nessun commento:

Posta un commento