martedì 8 giugno 2010

Paul McCartney sostiene il Festival dell’Isola di Wight


In qualità di headliner dell’edizione 2010 del festival, e di vegetariano militante ance e soprattutto per motivi ambientali, Paul McCartney ha deciso di impegnarsi per ridurre l’impatto ecologico della manifestazione riducendo le emissioni di anidride carbonica prodotte durante i concerti rock.
L’edizione 2010 del celebre festival inizia giovedì, è la nona dopo la ripresa della manifestazione avvenuta nel 2002. Come molti altri festival già fanno, ad esempio Glastonbury nel Somerset e T in the Park in Scozia, anche quello di Wight vuole diventare il più verde possibile. Già l’anno scorso gli organizzatori si erano aggiudicati il titolo di Greener Festival Award. Quest’anno i generatori di energia elettrica saranno parzialmente alimentati a bio-diesel, integrandoli con pannelli solari; in prossimità del luogo dove si svolge l’evento è stata realizzata una riserva naturale usando i fondi stanziati appositamente. Poiché da anni in Gran Bretagna è stato lanciato un allarme per la scomparsa della api, la campagna sostenuta da Macca si chiama "Let It Bee" e gioca sull’assonanza tra be/bee (ape). Inoltre uno degli alberi più antichi del paese, il pioppo nero, sarà reintrodotto e verranno piantati fiori selvatici.
Nel cartellone del festival quest’anno oltre a McCartney anche Jay-Z, Florence and the Machine, The Strokes, Pink, Blondie, Crowded House, Editors.

Nessun commento:

Posta un commento