mercoledì 4 agosto 2010

Murphy ha smentito che possa essere Paul McCartney la guest star dell’episodio post Super Bowl di "Glee"


Non si fermano le notizie sulla seconda stagione di Glee, proviamo a fare ordine tra le tante di questi giorni che arrivano dal press tour di Fox. Il creatore Ryan Murphy ha smentito che possa essere Paul McCartney la guest star dell’episodio post Super Bowl . Il creatore ha contattato diversi artisti, ma però è vero che l’ex Beatle, grande fan di Glee, ha mandato un paio di cd di canzoni che gli piacerebbe sentire nello show, cd accompagnati da due righe scritte da lui che dicevano "Spero che considererai queste canzoni". Murphy ha pensato a uno scherzo, poi quando ha ascoltato i CD ha sentito pezzi come "Michelle".."Non potevo crederci, sono cresciuto con quel ragazzo", ha detto Murphy, perciò faremo senz'altro qualcosa.
Quel qualcosa potrebbe essere la musica dell'ex beatle inserita nel programma..ma dobbiamo attendere per saperne di più.
Nell’attesa dobbiamo ‘accontentarci’ di guest star straniere, nella seconda stagione di Glee vedremo infatti vedremo l’inglese Susan Boyle (apparirà nell’episodio natalizio nel ruolo di addetta alla mensa) e lo spagnolo Javier Bardem, per cui Murphy ha detto che “non abbiamo ancora pensato quale ruolo potrebbe interpretare, probabilmente una rock star spagnola un po’ sopra le righe e professore supplente“. Per quanto riguarda i due padri gay di Rachel, il creatore ha detto di averci pensato ma non per quest’anno, “Lea vorrebbe che uno dei suoi padri fosse Elton John, sarebbe divertente ma non avverrà di sicuro quest’anno“.

Nessun commento:

Posta un commento