martedì 7 dicembre 2010

A Spazio Musica le band pavesi ricordano John Lennon con le sue canzoni

Le cose migliori accadono spesso per caso. Così è nata anche "A day in the life", la compilation che le band pavesi dedicano a John Lennon: 2 cd, 24 gruppi e altrettanti capolavori della storia della musica.  Il trentennale della morte del Beatle forse più amato (nato a Liverpool il 9 ottobre 1940, Lennon venne ucciso da David Chapman a New York la sera dell'8 dicembre 1980) era sicuramente una ricorrenza da celebrare in modo degno (e questa compilation lo fa in modo ben più che degno, assicura chi l'ha ascoltata in anteprima).  Ma lo scopo vero di questo doppio cd è osservare da vicino la scena musicale pavese. Quello che ne viene fuori è un panorama davvero interessante.  La compilation "A day in the life" verrà presentata in tre serate, a partire da mercoledì, a Spaziomusica: lo storico locale di via Faruffini farà da cassa di risonanza a un'idea degli studi Downtown, le sale di registrazione di via San Giovannino che sono da anni un punto di riferimento per i musicisti pavesi.  «L'idea di questa compilation è nata per caso, da una frase buttata lì una sera - dice William Novati, ideatore dell'iniziativa e fonico dello studio Downtown -. Così abbiamo deciso di coinvolgere 24 band pavesi: l'unica regola era riproporre una canzone di John Lennon in maniera originale».  La scelta dei nomi da coinvolgere in questo cd ha privilegiato quei gruppi che cercano di proporre le proprie canzoni piuttosto che fare cover: «Era inutile coinvolgere quelli che i Beatles li suonavano già - dice Guido Tronconi, patron della Downtown -. Siamo convinti che il risultato ci abbia dato ragione: in ogni pezzo si sente l'anima del gruppo che l'ha rivisitato». Ogni band ha avuto a disposizione un'intera giornata di registrazione agli studi Downtown per incidere la propria traccia. Unica regola: che sul disco non ci fossero doppioni. «Dopo 6 mesi di lavoro la compilation era pronta, rimaneva soltanto da decidere l'ordine definitivo dei brani - aggiunge William Novati, che è anche fonico di Spaziomusica - Soltanto dopo un pò ci siamo accorti che i gruppi avevano scelto per caso 12 canzoni degli anni dei Beatles e 12 del periodo da solista di Lennon». Il risultato è un doppio cd che non ha eguali nella storia della musica pavese. Sul primo cd ci sono brani del periodo beatlesiano del musicista di Liverpool: si va da "Come together" rifatta in chiave reggae dai Jah love a "Got to hide your love away", cantata da Jimmy Ragazzon e Maurizio Glielmo. Sul secondo cd invece si trovano i più famosi brani da solista di John Lennon: gli Ultima hanno rivisto "Jealous guy", mentre i Fungus hanno rifatto "Cold turkey". Per ascoltare tutte le band (dai Bosumu a Elisabetta Citterio, dai Southlands ai News for Lulu) l'appuntamento è per l'8, il 9 e il 10 dicembre a Spaziomusica.  I gruppi che hanno partecipato alla compilation si alterneranno sul palco in tre serate dedicate a John Lennon e ai gruppi di Pavia (inizio concerti ore 22, ingresso 5 euro).  Durante le serate sarà in vendita il doppio cd a 15 euro. Nel 2010 il Beatle dagli occhiali tondi avrebbe compiuto 70 anni. Questa compilation che i gruppi pavesi gli dedicano gli sarebbe sicuramente piaciuta.
Da laprovinciapavese.gelocal.it

4 commenti:

  1. [Domani sera sul canale "Cielo" dedicano la serata a John!] :)

    RispondiElimina
  2. Mi sembra più che doveroso...povero John..:(

    RispondiElimina
  3. a proposito...nessun cinema dà nowhere boy dalle mie parti (treviso)...è uno di quei film "di nicchia" che proiettano in poche sale che tu sappia?
    (grazie)

    RispondiElimina
  4. allora...io abito nella provincia di Pavia..e nemmeno qua per ora è prevista la programmazione di NOWHERE BOY.Credo che verrà proiettato in poche sale in tutta Italia, prediligendo i cinema nelle grandi città piuttosto che quelli di provincia.Prima devono lasciare posto ai cine panettoni che portano sempre tanti soldi nelle casse delle case distributrici, poi alla fine vengono gli altri film...secondo loro meno importanti, ma di gran lunga migliori di quelli da me citati prima..Purtroppo in Italia funziona così..Non ci resta che aspettare o di attendere l'uscita in DVD...e per quanto riguarda me credo che sarà l'unica soluzione per vederlo..Ciao a presto..:-)

    RispondiElimina