giovedì 28 luglio 2011

Una fan di Macca realizza il suo sogno..


Andrée-Anne Sala aveva creato la pagina di Facebook "Handshake McCartney", un anno fa, sperando che gli avrebbe  permesso di farsi notare e quindi avrebbe così realizzato il suo sogno più grande: stringere la mano a Sir Paul McCartney.
Martedì sera al Bell Centre, la 25enne designer pubblicitaria, originaria del Quebec, ha finalmente visto realizzarsi il suo più grande desiderio.
Nonostante si sia fatta richiamare più volte dalla sicurezza,  si è alzata in piedi sulle sedie,  brandendo un enorme cartello che diceva, in inglese: "Ho creato una pagina di Facebook nella quale 4232 persone sperano che io e te ci stringeremo la mano. Ti prego realizza il mio sogno! " 
"Inizialmente ho pensato al peggio", dice la ragazza "Quando ho visto che la sicurezza si stava avvicinando di nuovo a me, ho pensato che probabilmente mi avrebbero chiesto di smettere di sventolare il mio cartello". Mi hanno chiesto di seguirli nel  backstage. Non potevo. Non riuscivo a crederci. "
Va detto che l'anno scorso, nell'agosto 2010,  quando Paul venne in concerto a Montreal, Andrée-Anne aveva tentato la stessa cosa, ma senza alcun risultato.
"Avevo deciso di lasciare attiva la pagina di Facebook, perché avevo pensato che ci avrei provato ancora se fosse tornato presto nel nostro paese. Questo è quello che è successo. Ho avuto la mia occasione. "
Una settimana prima del concerto, il primo dei due offerti a Montreal, Andrée-Anne ha iniziato a mettere in moto il piano.
"Ho cominciato a riparlarne, in modo che più persone mi seguissero sulla mia pagina, al momento del concerto," ha detto.
Mentre si dirigeva dietro le quinte si è ricordata di essersi dimenticata di portare il suo cartello con sè e ha detto che tremava quando le guardie di sicurezza gli stavano elencando le raccomandazioni da rispettare durante il suo incontro con il suo idolo .
"Ho avuto problemi di respirazione", ha detto, asciugandosi le lacrime. "Tuttavia, quando sono arrivato vicino a lui, tutto il nervosismo è sparito. Una calma generale si è impossessata del mio corpo. Mi dicevo che ero lì con Paul McCartney! Non potevo crederci!! "
Sir Paul non si è accontentato di stringergli la mano, l'ha anche abbracciata forte dopo che lei gli ha spiegato l'intera azione intrapresa per essere lì con lui.
"Poi mi ha chiesto se volevo che autografasse il mio braccio. Ho pensato perché no? Sapevo che non me ne sarei più  liberata. Così non ho avuto altra scelta che farne un tatuaggio, anche se ho una paura dannata del dolore. Non posso cancellare questo autografo. "
Una storia d'amore, quella di Andrée-Anne per Macca, iniziata da adolescente. Molto piccola, intorno all'età di otto anni, è stata folgorata da Paul McCartney e dai Beatles.
"E' stata mia sorella Marie-Eve, che mi ha fatto conoscere la musica dei Beatles," dice con un sorriso.
La ragazza, da buona fan appassionata, prima di martedì, ha visto Paul McCartney in concerto a Toronto nel 2005, a Quebec City nel 2008, a Halifax nel 2009 e Montreal nel 2010.
"E' una persona umile. Inoltre, lo trovo incredibile come compositore. E 'molto versatile. Non riesco nemmeno a dire quale sia la mia canzone preferita. Ogni canzone è alla ricerca di qualcosa dentro di me" ha detto. "Avrebbe potuto essere in pensione da tempo. Ma è bello che lui sia ancora in tour a fare concerti. Questo è un artista incredibile. "
Ora che il suo sogno si è realizzato, Andrée-Anne ha detto che prenderà in considerazione l'altro sogno. Sta già pensando ad un "Beatles' Tour" in Europa.
"Non voglio sembrare banale, ma quando hai un sogno, bisogna aggrapparsi. Se davvero lo si vuole realizzare, bisogna procurarsi i mezzi e buttarsi!!"

Nessun commento:

Posta un commento