domenica 7 agosto 2011

7 agosto 1957: I futuri Beatles suonano per la prima volta al Cavern...o forse no..





Il 7 Agosto 1957 i Quarrymen, suonarono per la prima volta presso il Cavern, locale che sarebbe diventato leggendario proprio grazie a loro. Il Cavern aveva appena aperto i battenti quell'anno, il 17 gennaio, come jazz club, ma ben presto divenne popolare con i gruppi skiffle.

Il locale era di proprietà di Alan Sytner, che sentì il gruppo esibirsi in un'audizione al Lee Park Golf Club, grazie al fatto che il "manager" dei Quarrymen, ex componente della band e compagno di scuola di John Lennon, Nigel Whalley, lavorava nel Golf Club. Fu proprio grazie a questo che la band nascente ottenne la sua prima esibizione nel locale.
Lo Skiffle era terreno fertile per i musicisti - qualcuno di loro è diventato un musicista jazz, ma molti hanno finito per fare rock 'n roll'. Conoscevo John Lennon abbastanza bene, visto che vivevamo nella stessa zona: abitava 400 metri da me. Aveva 16 anni, era arrogante e non aveva la più pallida delle idee, ma era John Lennon.


Alan Sytner

 I Quarrymen quella sera si esibirono tra tre gruppi jazz, suonando brani skiffle ma anche brani rock, iniziando con "Come Go With Me", seguito da "Hound Dog" e "Blue Suede Shoes". Il Cavern Club sarebbe diventato "il locale dei  Beatles". Una volta che la Beatlemania avrebbe preso piede, però, raramente avrebbero suonato nella loro città.
Un membro dei Quarrymen mancò all'appello quel 7 agosto. Paul McCartney infatti si trovava al campo scout col fratello Mike, così saltò il suo primo concerto con la band al Cavern. L'esordio di McCartney al Cavern con i Quarrymen avverrà nel gennaio 1958.


Ma proprio in questi giorni, qualcuno ha avuto da obbiettare sulla data di esordio della band al Cavern. Rod Davis, che suonava nei Quarrymen, durante la trasmissione della BBC Radio Merseyside "On the beat" , asserisce che la data del 7 agosto non è corretta. Si ricorda benissimo che  proprio ai primi di agosto 1957 era in vacanza in Francia.
"Nessun dubbio, ho suonato tre o quattro volte al Cavern ed era sicuramente prima di agosto", ha detto.
"Ho il passaporto di mio padre che dice "Entrata a Boulogne 29 Luglio 1957", quindi non ero sicuramente lì."
Davis si è ricordato di questo quando ha rivisto le foto dei Quarrymen, scattate da suo padre James Davis, nel giorno di luglio del 1957, quando John Lennon incontrò Paul McCartney alla festa di St.Peter's Church a Woolton.

"Nelle stesse pellicole di quel giorno, ce ne'erano alcune con mio zio, che viveva a Epping e dove noi passammo la notte prima di andare in Francia", ha affermato.

Se non fossi stato un suonatore di banjo così scarso,  Paul McCartney non sarebbe mai entrato nel gruppo "
                                                 ... Rod Davis

"Abbiamo suonato molte sere al  Cavern anche se il nome dei Quarrymen non era affatto pubblicizzato".

Davis, che è stato uno dei primi membri dei Quarrymen insieme a  Pete Shotton, Colin Hanton, Eric Griffiths, Len Garry e John Lennon,  lasciò il gruppo subito dopo il suo soggiorno in Francia, quando vi subentrò Paul McCarntey. George Harrison entrò nel gruppo nel 1958. Ricorda ancora la prima volta che incontrò McCartney a casa della zia di John Mimi, in Menlove Avenue, durante le prove della band.

"L'incontro fra Lennon e McCartney è stato il 6 luglio e un paio di settimane dopo che ricordo di esserci trovati da zia Mimi e quella fu l'unica volta che ricordo di essere stato lì", ha detto.
"Sono entrato e ho visto che c'era questo ragazzo che non conoscevo così ho detto a John, 'Chi è questo John?' e lui ha detto 'Questo è Paul, è venuto a sentirci provare'.
"Dopo quella sera, ovviamente, gli offrirono di suonare il banjo, quindi se non fossi stato una schiappa nel suonarlo, Paul McCartney non sarebbe entrato nel gruppo."
Davis dice di non ricordare esattamente la data della loro prima apparizione al Cavern, ma ricorda invece benissimo la sera che li portò alla loro prima scrittura ufficiale, quando fecero la prima audizione in presenza di Alan Sytner.

La performance fu organizzata appunto da Nigel Walley e Alan Sytner era tra il pubblico.
"Mi ricordo quella sera particolarmente bene, perché poco prima che andassimo in scena la cerniera dei miei jeans che avevo comprato a buon mercato per 7 scellini e 6 pence, si ruppe un secondo prima di salire sul palco", ha detto Davis.
"Così ho trascorso tutto il tempo dell'esibizione accovacciato dietro un banjo ringraziando il Signore di non essere un suonatore di ukulele.
"Alan Sytner era là tra il pubblico e fu così che siamo stati scritturati per il Cavern".






Nessun commento:

Posta un commento