lunedì 16 gennaio 2012

Accadde oggi: l'arresto in Sol Levante di Paul McCartney

L'arresto di Macca, Foto da High Times
Il 16 gennaio è una giornata densa di eventi beatlesiani: il numero uno in classifica di George Harrison con Got My Mind Set On You, l'apertura del Cavern di Liverpool e il sequestro di Bag One, la serie di disegni di John Lennon ritenuti osceni da Scotland Yard.
Ma l'avvenimento rock'n'roll da ricordare è l'arresto, nel 1980, di Paul McCartney, incautamente entrato in territorio giapponese con poco meno di 220 grammi di marijuana comprata a New York, da dove veniva. Lo stesso 16 gennaio Macca era atteso in concerto a Tokyo con i suoi Wings, ma trascorse la notte, insieme alle successive nove, in carcere nella capitale dell'isola, fra le proteste dei fan, respinti dalla polizia in tenuta antisommossa.
Avrebbe potuto andargli molto peggio: secondo il codice penale giapponese, Sir Paul rischiava fino a sette anni di carcere con lavori forzati annessi. Invece, grazie alle pressioni del suo promoter locale e, addirittura, del senatore Edward Kennedy, si limitò a pagare circa 210.000 yen, fra multe e spese legali, e fu "deportato" negli Stati Uniti.
Quello, non fu il primo "scambio di opinioni" fra Paul e la legge sull'argomento "droghe leggere". Nel 1967 lui stesso aveva acquistato un'intera pagina del Times per chiedere la depenalizzazione di cannabis e marijuana e, dopo aver dichiarato pubblicamente in più occasioni di essere un consumatore di LSD, era stato multato altre tre volte per possesso di "maria": nel 1972 in Svezia e in Scozia, nel 1973 per aver fatto crescere le verdi piantine nel proprio giardino.
Da  www.rollingstonemagazine.it/musica/notizie/accadde-oggi-larresto-in-sol-levante-di-paul-mccartney/46955

Nessun commento:

Posta un commento