venerdì 30 marzo 2012

Teenage Cancer Trust: Una notte di trionfo e di lacrime alla Royal Albert Hall!

La seconda serata del "Teenage Cancer Trust", ha visto il ritorno di Sir Paul McCartney alla Royal Albert Hall, dopo il concerto tributo a George Harrison nel 2002. 
Tra l'altro la sua performance ha coinciso con il 141esimo compleanno del mitico teatro.
 Paul è stato raggiunto sul palco da Ronnie Wood, Paul Weller e Roger Daltrey in una esibizione di "Get Back" coi fiocchi!


Set List

Magical Mystery Tour (by The Beatles)
Junior’s Farm (by Wings)
All My Loving (by The Beatles)
Drive My Car (by The Beatles)
Sing The Changes (by The Firemen)
The Night Before (by The Beatles)
Let Me Roll It (by Wings)
Foxy Lady (Jimi Hendrix cover)
Paperback Writer (by The Beatles)
The Long and Winding Road (by The Beatles)
Nineteen Hundred and Eighty Five (by Wings)
My Valentine
Maybe I’m Amazed
I’ve Just Seen A Face (by The Beatles)
Blackbird (by The Beatles)
Here Today
Dance Tonight
Eleanor Rigby (by The Beatles)
Something (by The Beatles)
Band On The Run (by Wings)
Back In The U.S.S.R. (by The Beatles)
I Gotta Feeling (by The Beatles)
Let It Be (by The Beatles)
Hey Jude (by The Beatles)
Day Tripper (by The Beatles)
Get Back (by The Beatles) with Roger Daltrey, Paul Weller & Ronnie Wood
Yesterday (by The Beatles)
Golden Slumbers/Carry That Weight/The End 
Molto presto nuove foto e un resoconto dettagliato della serata! Stay Tuned!






giovedì 29 marzo 2012

Anversa: una notte da ricordare!


I Fan di Macca di ogni età sono rimasti a bocca aperta ieri sera al tanto atteso concerto allo Sports Paleis di  Anversa. Quasi tre ore di musica, pare..uno dei migliori concerti della sua carriera. "fantastico, magico, incredibile, emozionante".. erano questi gli aggettivi che si sprecavano alla fine della serata..Ma questo noi già lo sappiamo..

Ecco la setlist:


1. Venus And Mars / Rock Show / Jet
2. All My Loving
3. Junior's Farm
4. The Night Before
5. Let Me Roll It
6. Paperpack Writer
7. The Long And Winding Road
8. My Valentine
9. Nineteen Hundred And Eighty-Five
10. Maybe I'm Amazed
11. I'm Looking Through You
12. And I Love Her
13. Blackbird
14. Here Today
15. Dance Tonight
16. Mrs Vandebilt
17. Eleanor Rigby
18. Something
19. Band On The Run
20. Ob La Di - Ob La Da
21. Back In The USSR
22. I've Got A Feeling
23. A Day In The Life / Give Peace A Chance
24. Let It Be
25. Live And Let Die
26. Hey Jude

ENCORE 1
27. The Word / All You Need Is Love / She Loves You
28. Drive My Car
29. Get Back

ENCORE 2
30. Yesterday
31. Day Tripper
32. Golden Slumbers / Carry That Weight / The End




Video Di "My Valentine" 

martedì 27 marzo 2012

Zurigo impazzisce per Macca!










Spettacolo stupefacente ieri sera all'Hallenstadion di Zurigo. Macca non si esibiva in Svizzera dal tour estivo del 2004 e i fan sono arrivati da tutto il Paese  per il tanto atteso concerto.
Eccovi la setlist:
  1. Magical Mystery Tour 
  2. All My Loving 
  3. Jet 
  4. Got to Get You into My Life 
  5. Sing the Changes 
  6. The Night Before 
  7. Let Me Roll It 
  8. Foxy Lady 
  9. Paperback Writer 
  10. The Long and Winding Road 
  11. My Valentine 
  12. Maybe I'm Amazed 
  13. I'm Looking Through You 
  14. And I Love Her 
  15. Blackbird 
  16. Here Today 
  17. Dance Tonight
  18. Eleanor Rigby 
  19. Something 
  20. Band on the Run 
  21. Ob-La-Di, Ob-La-Da 
  22. Back in the U.S.S.R. 
  23. I've Got a Feeling 
  24. A Day in the Life 
  25. Give Peace a Chance 
  26. Let It Be 
  27. Live and Let Die 
  28. Hey Jude 
  29. Encore:
  30. The Word 
  31. All You Need Is Love 
  32. Day Tripper 
  33. Get Back 
  34. Encore 2:
  35. Yesterday 
  36. Helter Skelter 
  37. Golden Slumbers 
  38. Carry That Weight 
  39.  The End







    Grazie all'amico Ferruccio Bertozzi per le foto! 

"George Harrison: Living in the material world" : nei cinema solo per un giorno


« Mi piace pensare che tutti i vecchi fans dei Beatlessiano cresciuti e si siano sposati e abbiano avuto dei bambini esiano tutti più responsabili, ma abbiano ancora nei loro cuoriuno spazio per noi». George Harrison

A cinquant’anni dall’uscita del primo disco dei Beatles, il singolo Love Me Do, esce finalmente al cinema lo straordinario film tributo a George Harrison -e agli intramontabili Fab Four- firmato dal premio Oscar Martin Scorsese. Grazie a immagini rare o del tutto inedite – e alle testimonianze dei suoi amici più cari e dei familiari tra cui anche Paul McCartney, Ringo Starr, Eric Clapton, Yoko Ono, Tom Petty, Ravi Shankar, Phil Spector, la moglie Olivia (produttrice esecutiva del film) e il figlio Dhani – Martin Scorsese ricostruisce pagina per pagina, canzone per canzone, la vita e l’opera dell’enigmatico ‘terzo Beatle’, non mancando di cogliere l’ironia e la purezza di una delle più carismatiche personalità musicali del XX secolo. Una storia, quella raccontata dal film, che parte dall’infanzia e si snoda attraverso l’ingresso nei Beatles a 17 anni, l’organizzazione del primo evento charity della storia con il Concerto per il Bangladesh – che, successivamente pubblicato, gli valse un Grammy come miglior album dell’anno – la fondazione della casa di produzione cinematografica HandMade Films (per finanziare Brian di Nazareth dei Monty Python), fino alla prematura scomparsa di Harrison nel 2001, per un tumore fulminante al cervello.
Un documentario ricco, pulito ed elegante, affidato a Scorsese e fortemente voluto dalla moglie Olivia Harrison. Attraverso le immagini, le parole e la musica “GEORGE HARRISON – LIVING IN THE MATERIAL WORLD” dipinge il quadro di una personalità complessa e affascinante, irrequieta e inafferrabile, di grande umanità e generosità e perennemente alla ricerca di una verità più ampia e di un contatto vero con il mondo. Personaggio contradditorio, spirito libero fra il mistico e il rock’n'roll, Harrison è stato autore e chitarrista magistrale e dalle “retrovie” dei Beatles ha scritto alcune delle loro canzoni più belle. Something, Here comes the sun, Taxman, The inner light, Within you without you, While my guitar gently wheeps sono solo alcune delle più belle pagine dei Beatles che portano la sua firma, pagine che proseguono con la pubblicazione, in seguito allo scioglimento della band, di alcuni album capolavoro come il celebre All things must pass. Scorsese ci conduce così attraverso un viaggio musicale e spirituale, in bilico tra sacro e profano, nella mente e nell’anima di uno dei più talentuosi artisti della sua generazione.
Nel cast del film George Harrison, John Lennon, Paul McCartney, Ringo Starr, Eric Clapton, Phil Spector, Yoko Ono, Tom Petty, Pattie Boyd, Jane Birkin, Terry Gilliam, Eric Idle, Jackie Stewart, oltre naturalmente a sua moglie Olivia e al figlio Dhani.
Martin Scorsese, che nel 2011 ha incantato il mondo con Hugo Cabret, ha firmato nel corso della sua carriera alcuni dei più grandi capolavori del cinema americano. Il suo occhio attento non è nuovo al mondo del rock: celebre il suo documentario The Last Waltz, tratto dal concerto d’addio tenuto da The Band nel 1976. Più recentemente, Scorsese ha firmato altri due importanti progetti a cavallo tra musica e cinema: No direction home, dedicato alla vita di Bob Dylan, e Shine a light, realizzato insieme ai Rolling Stones.
L’elenco dei cinema che aderiscono all’iniziativa è disponibile e sempre aggiornato su www.nexodigital.it.

domenica 25 marzo 2012

Una new entry d'eccezione per il concerto di Rotterdam: "My Valentine" !

Come sempre uno spettacolo per gli occhi e per le orecchie! Questo è stato ieri sera il concerto di Rotterdam. Due le sorprese..Prima di tutto l'aggiunta di "My Valentine" dall'album "Kisses on the bottom" ma anche "Yellow Submarine", fatta subito dopo "Something". 
Paul non ha ancora finito di serbarci delle sorprese!
Eccovi la set list e il video di "My Valentine" e di "Yellow Submarine".
Set List
1. Hello Goodbye
2. Junior's Farm
3. Venus and Mars/Rock Show
4. Jet
5. Drive My Car
6. Sing The Changes
7. The Night Before
8. Let Me Roll It/ Foxy Lady
9. Paperback Writer
10. The Long And Winding Road
11. Nineteen Hundred and Eighty Five
12. My Valentine
13. Maybe I'm Amazed
14. I've Just Seen A Face
15. I Will
16. Blackbird
17. Here Today
18. Dance Tonight
19. Mrs. Vandebilt
20. Eleanor Rigby
21. Ram On
22. Something
23. Yellow Submarine
24. Band On The Run
25. Ob-La-Di, Ob-La-Da
26. Back In The USSR
27. I've Got A Feeling
28. A Day In The Life/Give Peace A Chance
29. Let It Be
30. Hey Jude
31. Live And Let Die

Encore 1
32. The Word/All You Need Is Love
33. Day Tripper
34. Get Back

Encore 2
35. Yesterday
36. Helter Skelter
3
7. Golden Slumbers/Carry That Weight/The End












sabato 24 marzo 2012

"Rohayhu Paraguay!"

Paul McCartney, Brian Ray, Rusty Anderson, Paul Wix Wickens, e Abe Laboriel Jr. hanno voluto salutare con il consueto video il Paraguay!

venerdì 23 marzo 2012

"Abbey Road Traveling Experience" arriva al Madame Tussauds di Las Vegas.


The Beatles Abbey Road 

 

Madame Tussauds Las Vegas dà il benvenuto a "Abbey Road Traveling Experience", la ricostruzione della famosa cover dell'album dei Beatles "Abbey Road".
Ma, fin da quando è stata inaugurata al Venetian di Las Vegas lunedì scorso, i tantissimi fan accorsi si sono affrettati a sottolineare che le statue dei mitici quattro non sono nel giusto ordine e questo è stato fatto intenzionalmente. Questo perchè la ricostruzione, aperta al pubblico fino al 28 maggio, è interattiva e i fan sono invitati a provare la loro conoscenza nei Beatles individuando le sei principali differenze tra la cover dell'album e quella ricreata per il museo.
E per quel qualcuno di voi che, osservando attentamente le foto sopra, non avesse trovato le sei differenze..ma ne dubito.. eccovele:  
1 - Nella cover dell'album l'ordine è Lennon, Starr, McCartney, Harrison, mentre nel museo è Lennon, McCartney, Harrison, Starr;
2 - Nella cover McCartney tiene in mano una sigaretta, qui no;)
3 - Nella cover McCartney è scalzo, come tutti sanno...qui indossa delle infradito;
4 - Nella cover Harrison indossa delle scarpe bianch, qui sono marroni;
5 - Nella cover i Beatles attraversano le famosissime strisce, qui camminano sulla tastiera di un pianoforte;
6 - Lo sfondo del paesaggio è attuale.

Annunciate nuove date del tour : Uruguay, Messico, Brasile!



Dopo settimane di voci ieri Sir Paul ha annunciato tramite il suo sito le quattro nuove date del suo On the run tour, per il mese di aprile e maggio. 


Domenica 15 aprile -  Montevideo - Uruguay - biglietti 
Sabato 21 aprile -  Recife - Brasile
Mercoledì 25 aprile -  Florianopolis - Brasile 
Sabato 5 maggio - Stadio Ominilife- Guadalajara - Messico
Martedì 8 maggio - Stadio Azteca- Città del Messico 

Ulteriori informazioni sui biglietti saranno annunciate a breve. 

Parlando delle nuove date Paul ha dichiarato : " Amo il Sud America. Ci siamo proprio divertiti durante i nostri precedenti concerti. La gente e il pubblico sono così appassionati e musicali. L'entusiasmo è strabiliante e non vediamo l'ora di ritornarci a suonare e fare festa."
Domani Paul sarà a Rotterdam, per la prima data europea del suo tour e per l'occasione vi rinfresco la memoria ricordandovi le altre date:
24 marzo-  Ahoy - Rotterdam - Olanda
26 marzo - Hallenstadion -  Zurigo -  Svizzera

28 marzo - Sports Paleis - Anversa - Belgio
29 marzo - Royal Albert Hall (Teenage Cancer Trust Benefit) - Londra - Inghilterra

www.paulmccartney.com

Time: "Paul mccartney at 70 is here there and everywhere"

Questa è la frase che campeggerà nella copertina di un' edizione speciale della rivista Time di giugno . E non c'è modo migliore per descrivere il quasi settantenne Sir Paul.
Quando ha suonato allo Yankee Stadium nel mese di luglio del 2011 con i suoi due concerti sold out, il "New York Times" scrisse che sembrava che a scatenarsi su quel palco fosse un ragazzo, stupendosi delle sue quasi tre ore e 35 canzoni di concerto.
L'età non ha per niente rallentato l'ex Beatle, nè attenuato le sue ambizioni. Il prossimo giugno compirà 70 anni e i redattori di "TIME" celebreranno lui e la sua carriera senza pari.
Il libro di TIME, scritto da James Kaplan, autore della celebre biografia di Frank Sinatra "Frank: la voce", farà fare ai lettori un tour nel dietro le quinte dei tanti capitoli della vita di McCartney: il McCartney precoce figlio di un trombettista a Liverpool, il "cute" Beatle negli anni dei Fab Four, 
il prolifico autore di canzoni partner di John Lennon, il marito devoto di Linda Eastman, il rinato frontman con gli Wings, l'astuto uomo d'affari, con un patrimonio netto di centinaia di milioni e l'attivista sociale dai diritti per gli animali fino alle mine terrestri. Per McCartney le avventure non finiscono mai. 
Potete trovare il libro nel seguente sito: www.bookdepository.co.uk/Time-Paul-McCartney-Editors-Time-Magazine/9781618930248?b=-3&t=-20#Fulldescription-20 

giovedì 22 marzo 2012

Paul McCartney vittima della "RIP burla" su Twitter.

 

Ieri sera moltissimi fan di Paul McCartney hanno vissuto momenti di panico quando su Twitter si è diffusa la notizia della sua morte.
Ormai questo tipo di scherzo, di pessimo gusto aggiungerei io, negli ultimi mesi è diventato di routine sul social network. Si inizia con lo scrivere "RIP" e il nome della celebrità, che non ci vuole molto prima che la gente inizi a pensare di essersi persa la notizia e a preoccuparsi per la loro celebrità preferita. Mentre molti utenti di Twitter sono abituati alla beffa e non prestano molta attenzione ad essa le cose possono apparire diverse quando il nome del personaggio famoso in questione è Paul McCartney. La IBTimes ha precisato che questa volta il post, twittato da Dougie Poynter, diceva "I Beatles mi mancano così tanto :((( John Lennon e George Harrison i love you. RIP Paul McCartney e Ringo Starr (grandi nomi)..x ily". Anche se subito a prima vista si poteva pensare benissimo che il RIP fosse riferito a John e a George, il post invece si è diffuso ovunque come "RIP Paul McCartney".
Per fortuna Gossip Cop  ha subito confermato che la notizia della morte di Sir Paul era falsa. 

Happy birthday "Please Please Me"

49 anni fa, il 22 marzo 1963, veniva pubblicato dalla Parlophone il primo album dei Beatles.
Prima di questo album, i quattro di Liverpool avevano pubblicato solamente due singoli: "Love Me Do" nell'ottobre 1962 e "Please Please Me" nel gennaio 1963. Il primo riscosse un discreto successo, mentre il secondo fu la prima canzone dei Beatles a raggiungere la prima posizione nelle classifiche di vendita del Regno Unito, come lo stesso Martin aveva previsto.

Una cosa sorprendente è il fatto che l'album venne registrato in sole quindici ore di lavoro l’11 febbraio 1963, ad eccezione dei singoli che erano stati incisi nell’autunno precedente.
Originariamente, il produttore aveva pensato di intitolare l’album "Off The Beatle Track", ma quest’idea tramontò a favore di "Please Please Me". Quanto alla copertina, dopo aver scartato altre ipotesi, alcune originali e altre “dozzinali” e “atroci”, Martin si rivolse al fotografo Angus McBean che convocò i membri del gruppo presso la EMI in Manchester Square e chiese loro di sporgersi dalla ringhiera delle tromba delle scale dell’edificio.
In Italia l'album uscì nel novembre 1963, ma con titolo e copertina diversi: era infatti chiamato semplicemente "The Beatles", pur se le canzoni contenute erano le stesse della versione britannica.
L’album rappresenta una innovazione nel panorama della musica britannica di quel periodo. All'epoca i 33 giri avevano in genere 12 canzoni, 6 per parte. I Beatles, per la delizia dei loro fans di tutto il mondo, pubblicarono un disco con ben 14 canzoni, sette per parte. Il disco contiene sia canzoni già pubblicate su 45 giri che canzoni pubblicate qui per la prima volta, e questa fu una novità per i tempi, quando i 33 giri non erano altro che raccolte di canzoni già pubblicate su 45 giri. Inoltre i gruppi inglesi si limitavano in genere a eseguire cover di canzoni d’oltreoceano, perciò "Please Please Me", con gli otto pezzi originali firmati dal duo Lennon McCartney, aprì la strada al futuro, prolifico rock inglese.
Non tutte le canzoni hanno come autori John Lennon e Paul McCartney, ma sono cover di altri autori:
  • "Anna (Go to Him)" è una canzone scritta da Arthur Alexander e cantata, nella versione originale, dallo stesso autore;
  • "Chains" è un brano scritto da Goffin e King;
  • "Boys", scritta da Luter Dixon e da Farrell, e Baby It's You, scritta da Burt Bacharach, sono due canzoni delle Shirelles, un quartetto vocale femminile americano che piaceva molto a John Lennon e che ha inciso numerosi pezzi davvero notevoli;
  • "A Taste of Honey" è stata scritta da Scott e Marlow;
  • "Twist and Shout" è una canzone scritta da Medley e Russell e portata al successo dagli Isley Brothers.
"Love Me Do" ha avuto due versioni: quella su LP vede come batterista Andy White, in quanto il produttore dei Beatles, George Martin, nel 1962 non aveva ancora piena fiducia in Ringo Starr, mentre la prima versione del 45 giri britannico ha come batterista proprio Ringo Starr. Quest'ultima versione è stata poi inclusa nei recenti CD antologici pubblicati.


  1. I Saw Her Standing There (Lennon, McCartney) - 2:55
  2. Misery (Lennon, McCartney) - 1:50
  3. Anna (Go to Him) (Arthur Alexander) - 2:57
  4. Chains (Goffin/King) - 2:26
  5. Boys (Dixon/Farrell) - 2:27
  6. Ask Me Why (Lennon, McCartney) - 2:27
  7. Please Please Me (Lennon, McCartney) - 2:03
  8. Love Me Do (Lennon, McCartney) - 2:22
  9. P.S. I Love You (Lennon, McCartney) - 2:05
  10. Baby It's You (David/Williams/Bacharach) - 2:38
  11. Do You Want to Know a Secret (Lennon, McCartney) - 1:59
  12. A Taste of Honey (Scott/Marlow) - 2:05
  13. There's a Place (Lennon, McCartney) - 1:52
  14. Twist and Shout (Medley/Russel) - 2:33

mercoledì 21 marzo 2012

Telegramma di Jimi Hendrix a Paul McCartney.

Le télégramme envoyé à Paul McCartney au nom de Jimi Hendrix, Miles Davis et Tony William ; le télégramme de réponse de Peter Brown, agent de McCartney.
Questo è il telegramma inviato a Paul McCartney, all'epoca il bassista dei Beatles, datato 21 ottobre 1969 e firmato da Jimi Hendrix, Miles Davis e Tony Williams. Il telegramma dice: "Questo weekend saremo tutti insieme a New York a registrare. STOP. Che cosa diresti di raggiungerci? STOP. Pace..". E' stato trovato nel 2005 all'Hard Rock Cafè di Key West (Florida) da Yazid Manou, un addetto stampa, fan scatenato di Jimi Hendrix, sempre alla ricerca di memorabilia.
Nel 1969, Miles Davis è in cerca di nuove strade, dal momento che ha già provato tutto. Tony Williams è il più grande batterista che Miles abbia mai conosciuto ed ha suonato con i più grandi batteristi del mondo.
Nell'ottobre 1969, subito dopo Woodstock, Jimi Hendrix si ritrova senza un gruppo così si rivolge ad Alan Douglas per contattare Miles. Miles e Williams chiedono 50.000 dollari ciascuno, un sacco di soldi.
Da qui l'idea del secolo : il telegramma. Invitare McCartney a dare man forte a Miles e a Williams, che detto per inciso, hanno suonato con il gotha del basso e del contrabbasso, da  Ron Carter a Mingus, da Stanley Clarke a Jaco Pastorius.
La risposta datata 22 ottobre 1969 fu la seguente :"In riferimento al telegramma ricevuto da Jimi Hendrix, Davis e Williams, Paul McCartney è fuori città per una vacanza. Il suo ritorno non è previsto prima di due settimane". In fondo una buona notizia, visto che all'epoca lo davano per morto.
Cosa sarebbe successo se la registrazione di quel weekend avesse avuto luogo? Cosa avrebbero combinato insieme Hendrix e McCartney..entrambi mancini, entrambi geni. 
Secondo Yazid Manou, sembra che McCartney non fu mai informato di quel telegramma. Ora sta lavorando per ottenere una dichiarazione a riguardo proprio da Sir Paul. 
Chissà se ce la farà..

Buona primavera a tutti!

"...find me in the field of grass mother natures son...swaying dasies sing a lazy song beneath the sun..."


domenica 18 marzo 2012

Paul McCartney : "Ram" in uscita questa primavera.

Anche se non c'è ancora nessun annuncio ufficiale da parte della Concord Music, secondo Amazon. com l'album "Ram" sarà il prossimo ad uscire rimasterizzato.
Secondo il sito infatti, l'album uscirà negli Stati Uniti il 22 maggio in tre edizioni : High-priced book Edition, Deluxe Edition e Standard Edition. Non ci sono ancora notizie su eventuali extra.
"Ram" pubblicato nel 1971 da Paul e Linda McCartney è stato l'unico album accreditato Paul e Linda.
Aspettiamo un annuncio molto presto!

giovedì 15 marzo 2012

Paul McCartney e la moglie Nancy: una nuova luna di miele a St. Barts.

 

Ancora lì?  Buono: McCartney fissò fede nuziale della moglie, mentre erano in waterStill lì?  Buono: McCartney fissò fede nuziale della moglie mentre erano in acqua

Alzi la mano chi stai vivendo la vita alta!  Sir Paul McCartney e sua moglie Nancy Shevell sono stati raffigurati con un grande tempo in acqua a St Barts
En la playa: Sir Paul, quien recientemente se quejó de haber sido abordado en público, con Nancy

Sono sposati da 5 mesi eppure Paul e Nancy sembrano essere ancora in luna di miele.

La coppia infatti si sta godendo una vacanza romantica al sole dei Caraibi. Proprio ieri sono stati fotografati mentre passeggiano nella spiaggia di St. Barts e fanno un bagno.
Queste bellissime immagini mostrano la coppia felice e innamorata più che mai. 
Disponibile come sempre Macca si è persino fermato a chiacchierare con un ragazzo e una ragazza e infine si è messo in posa con il ragazzo per una foto. Piccolo particolare, la ragazza era in topless... Nonostante questo Sir Paul ha mantenuto il suo aplomb britannico..
Spotted!  Un ventilador se lo impide -, pero su amiga en topless parece bastante asustada

Paul McCartney - Topless Lady


Paul McCartney - Lady Topless


Guarda, senza mani!  il musicista ha fatto la sua risata moglie come frolicked nel surf in spiaggia nella A-list posto fuga


L'esercizio fisico quotidiano: La coppia assicurato si fermarono in forma con qualche nuotata in acque cristalline durante le loro vacanze

Svelte: Nancy visualizzata una figura invidiabile nel suo giubbotto rash e bikini

Svelte: Nancy visualizzata una figura invidiabile nel suo giubbotto rash e bikini

Parco giochi dei ricchi e famosi: La stella Beatles appariva rilassato e leccare il sole in riva al mare VIP porta

Divertimento al sole: Sir Paul McCartney e Nancy Shevell arriva a St Barths, in Francia per una vacanza
Paradise: La coppia si tenevano per mano durante l'assunzione di una passeggiata nei loro vestiti estivi