mercoledì 4 aprile 2012

I figli dei Beatles: «Facciamo una band?»

James McCartney
Pensavamo di averne viste abbastanza con i nostri «figli dei Pooh», tutti a inseguire in qualche modo le carriere paterne, onnipresenti in tv e sulla stampa. Ma tutto ciò è niente in confronto all'ultima che proviene di là dalla Manica.

BEATLES NEXT GENERATION - L'ultimo dei pargoli beatlesiani ad aver intrapreso la carriera di papà, il 34enne James McCartney, ha proposto addirittura agli altri "figli" di formare una band: «Potrebbero essere i Beatles Next Generation» ha dichiarato alla BBC. Ma non tutti sono d'accordo: Dhani Harrison e Sean Lennon, il secondogenito che John ebbe da Yoko, vorrebbero anche.

IL FIGLIO DI RINGO NON VUOLE- Meno Zak Starr, l'unico di tutta la progenie ad aver avuto un successo tutto sommato suo, batterista (come il babbo) per Who e Oasis. Oltre al maggiore di John, Julian, gli ultimi successi del quale datano però ai lontani anni'80. «Io ci starei, Sean ci starebbe, Dhani ci starebbe» dice James. E se Zak non vuole «possiamo sempre rivolgerci a Jason». Secondogenito di Ringo. E, manco a dirlo, batterista.

1 commento:

  1. A sentire Olivia - che ne ha espressamente parlato all'Anteo di Milano, dove si presentava "Living in the Material World" - Dhani non ci starebbe affatto. Sarebbe anche piuttosto infastidito dall'ipotesi, puramente immaginaria,

    RispondiElimina