giovedì 31 maggio 2012

Intervista a Luca Perasi, autore del libro "Paul McCartney: Recording Sessions (1969-2011)"



  • Paul McCartney fan clubPerchè un libro dedicato a Paul McCartney?

  • Luca Perasi: Paul è la mia passione da quando ho tredici anni. E' successo tutto per caso, come vuole la tradizione...All'epoca (era il 1983) mi piaceva Michael Jackson e chiesi a mia mamma di comprarmi il disco che conteneva "Say Say Say". Tornò a casa con l'album di Paul "Pipes Of Peace". Ero deluso...in capo a qualche settimana non riuscivo più a togliermi quella musica dalla testa. Penso che la carriera di Paul continui ad essere un po' sottovalutata e il mio libro vuol essere un tributo a qualcosa di molto importante.
  • Paul McCartney fan club: Quanto tempo ci hai messo per scriverlo? 
  • Luca Perasi: La prima parola l'ho scritta nel gennaio 1999, fai tu. L'ultimo anno è stato dedicato quasi esclusivamente alle interviste coi musicisti, produttori, arrangiatori, ecc.
  • Paul McCartney fan club: Racconti tutta la carriera di Paul, dall'inizio in ordine cronologico? 
  • Luca Perasi: E' un resoconto in ordine cronologico di registrazione dal 1969 sino alle sessions di "Kisses on the bottom". Canzone per canzone (solo quelle scritte da lui, da solo o con altri), con dettagli di studi e musicisti.
  • Paul McCartney fan club: Un lavoro complicato immagino.
  • Luca Perasi: Si. Ho riscritto diverse parti molte volte, ho dovuto spostare le canzoni man mano che venivano fuori nuovi dettagli, ho dovuto ascoltare ripetutamente i dischi per individuare gli strumenti, intervistare molti musicisti per avere qualche piccolo dettaglio in più...
  • Paul McCartney fan club: Ci sono delle curiosità, degli inediti? Ne vuoi accennare qualcuno?
  • Luca Perasi: Ci sono tantissime curiosità e informazioni inedite. Su tutte: la partecipazione del famoso percussionista Ray Cooper alla registrazione di "Live And Let Die". Questa informazione è emersa in una intervista con Denny Seiwell, il primo batterista degli Wings.
  • Paul McCartney fan club: Ti sei ispirato a Lewishon?
  • Luca Perasi: Esatto. Anche nel titolo. Il suo libro mi sembra un esempio di stile asciutto e di approccio storico agli avvenimenti. E nel mio piccolo ho cercato di fare un'opera simile.
  • Paul McCartney fan club: Hai tentato di entrare negli archivi Emi o Mpl oppure di contattare produttori come George Martin, Philip Ramone o tecnici del suono i quali hanno avuto un'esperienza diretta con Paul e con il mondo delle tecniche di registrazione?
  • Luca Perasi: Ho contattato sia Martin che Ramone, senza successo. Ma nel libro ci sono interviste con produttori e ingegneri del suono come Alan O'Duffy (Venus and Mars), Mike Stavrou (Tug Of War), che hanno svelato il metodo di lavoro di Paul in studio. E' qui infatti, nonostante Macca sia molto bravo anche dal vivo, che Paul dà il massimo, esprime tutta la sua fantasia di compositore pop. E il pop si costruisce con un sapiente lavoro in studio di incisione.
  • Paul McCartney fan club: Parli anche dei testi? 
  • Luca Perasi: Si, vi sono degli accenni, nei casi più significativi.
  • Paul McCartney fan club: Hai mai incotrato Paul? 
  • Luca Perasi: Una volta davvero. Nel 2001, ad una sessione di autografi a Milano, nella quale ebbi un minuto per parlare con lui.
  • Paul McCartney fan clubCosa pensi degli altri Beatles? 
  • Luca Perasi: Mi piacciono tutti, ma in particolare George! Ho comunque ben presenti le loro carriere soliste ed ho tutti i loro dischi . Ho visto Ringo dal vivo nel 1992.
  • Paul McCartney fan club: Come sta andando il libro? 
  • Luca Perasi:Molto bene. E' una produzione indipendente e come tale non può sfruttare il canale libreria in modo così capillare. Ma una libreria storica come la Hoepli a Milano mi ha comunicato che è il libro musicale più venduto dell'anno da loro. Ho molte presentazioni in programma: Torino, Trieste, Roma, Napoli e Firenze.
  • Paul McCartney fan club: Hai in previsione un altro libro su Paul? 
  • Luca Perasi: Ci sto pensando!
  • Paul McCartney fan clubDove si può acquistare il libro? 
  • Luca Perasi: In libreria: nelle più importanti librerie indipendenti a Milano. In qualche libreria selezionata a Pavia, Lodi, Pesaro, Torino, Trieste (tra poco anche in altre piazze). On line: acquistandolo sui siti www.hoepli.it oppure www.lafeltrinelli.it. E'  poi possibile ordinarlo in tutte le librerie Feltrinelli: in qualche giorno il libro verrà stampato e sarà ritirabile presso la libreria.

Grazie mille a Luca Perasi...e buon lavoro!! 

Nessun commento:

Posta un commento