venerdì 8 giugno 2012

Paul McCartney scrisse "Yesterday" in bagno.



 "Yesterday" è la canzone che vanta il maggior numero di cover, con più di 1.600 versioni registrate, oltre ad essere stata votata come canzone più bella del ventesimo secolo e come canzone pop numero 1 di tutti i tempi. 

Tutti noi fan sappiamo da tempo le origini di questo brano: McCartney si svegliò una mattina del 1964, nella casa della sua ragazza di allora Jane Asher, con in testa una melodia. Quindi dopo essersi accertato di non aver mai sentito prima quel brano e che soprattutto non appartenesse a nessuno, si convinse di averla sognato.
Ora, dopo ben 47 anni dalla sua uscita, una rivelazione shock sostiene che la canzone è nata in un modo un pochino diverso.
Tony Sheridan, musicista che collaborò con i Beatles nei primissimi giorni della loro carriera, nelle sue memorie pubblicate oggi, rivela che fu lo stesso Paul a raccontargli di aver scritto "Yesterday", titolo originale "Scrambled eggs" (uova strapazzate) ..al gabinetto.

Sheridan, oggi 72enne, incontrò i Beatles in Germania, nel 1961 e con il gruppo registrò diversi brani col nome di Tony Sheridan & The Beat Brothers, tra cui il singolo "My Bonnie".
La loro collaborazione professionale fu breve. Sheridan rimase in Germania, mentre i futuri Beatles tornarono in Inghilterra e in breve diventarono i più grandi. Tuttavia, Sheridan e i Beatles rimasero in contatto nel corso degli anni. L'audiolibro di Sheridan, «The Beatles - The Audiostory» viene lanciato oggi da Luebbe Audio ed è disponibile per il download sui siti specializzati. 


Da www.iol.co.za/dailynews/news/beatle-wrote-song-on-the-loo-1.1314530#.T9HqFrB1Cf5


 

Nessun commento:

Posta un commento