giovedì 13 settembre 2012

Beatles: a fine settembre "Il libro bianco dei Beatles" con la storia e le storie di tutte le canzoni

 

Esce a fine settembre per la collana Bizarre della Giunti " Il libro bianco dei Beatles" ovvero la storia e le storie di tutte le canzoni" scritto da Franco Zanetti (Pp. 416 - € 19.9). L'autore racconta attraverso 211 schede approfondite le curiosità su ognuna delle canzoni registrate e pubblicate dai Beatles nel corso della loro attività (1962-1969), sia originali che cover. A queste schede sono state aggiunte mini-schede su 5 canzoni incluse nell'Anthology (My Bonnie, Ain't she sweet, Cry for a shadow, Like dreamers do e Hello little girl) inglobate nel capitolo iniziale, Preistoria, che racconta gli avvenimenti "discografici" - registrazioni amatoriali e semiprofessionali - fra l'incontro di John e Paul alla festa dell'oratorio e il primo ingresso ad Abbey Road. Davvero un volume de non perdere per le legioni di fan dei Fab4.



Di ogni canzone, oltre ad un box contenente titolo, autori, esecutori (chi suona cosa e chi canta cosa), date di registrazione, produttore, fonico, date di pubblicazione UK, USA e Italia, si raccontano la nascita, la composizione, la registrazione, con tutti i dati storici, gli aneddoti e le curiosità connesse. Almeno il 50% del libro è costituito da virgolettati dei protagonisti e dei comprimari.

Sul questo volume Franco Zanetti, giornalista e scrittore bresciano, spiega: "Non ci sono valutazioni musicologiche (quindi non è il MacDonald), né giudizi critici (non prendo mai posizione e ho evitato il più possibile gli aggettivi qualificativi); la ricostruzione delle fasi di registrazione è precisa ma non ultradettagliata (quindi non è il Lewisohn) e l'attribuzione delle parti cantate e suonate è accurata ma non maniacale (quindi non è l'Everett). Ho cercato di riferire ecumenicamente le diverse versioni dei fatti e le diverse interpretazioni dei testi, sottolineando anche, e quando possibile risolvendo, molte discrepanze di date".
Da  indiemusic.blogosfere.it/2012/09/post-60.html

Nessun commento:

Posta un commento