venerdì 29 novembre 2013

29 novembre 2001..moriva George Harrsion.

“I sat with George for a few hours when he was in treatment just outside New York,” said McCartney. “He was about 10 days away from his death, as I recall. We joked about things – just amusing, nutty stuff. It was good. It was like we were dreaming. He was my little baby brother, almost, because I’d known him that long.”
“We held hands. It’s funny, even at the height of our friendship – as guys – you would never hold hands. It just wasn’t a Liverpool thing. But it was lovely.”


Forever with us.

martedì 26 novembre 2013

26 novembre 1963: finalmente Please Please Me esce anche in Italia




Il 26 novembre 1963, ben otto mesi dopo la sua uscita nel Regno Unito, usciva finalmente in Italia "Please Please Me".
L’album uguale a quello uscito nel Regno Unito per i brani, uscì invece con il titolo di “The Beatles” mentre come cover fu usata quella del loro album appena uscito,
 “With The Beatles” (uscì infatti qualche giorno prima, il 22 novembre 1963).

Fu solo 
nel 1976, dopo quasi quindici anni, che l’album fu stampato con la cover uguale a quella inglese.

giovedì 21 novembre 2013

Intervista a Marco Crescenzi, uno degli autori del libro "BEATLES 50".



Beatles 50 racconta una vera e propria storia attraverso le immagini?

Un libro che non vuole essere un “trattato sui Beatles” ma un volume che racconti la storia del quartetto per immagini attraverso quelle che furono le loro caratteristiche particolari, anche “extra musicali”. Se incontri una persona per strada e gli chiedi “cosa sai dei Beatles?” quasi sicuramente oltre che delle canzoni ti parlerà delle pettinature, degli stivaletti, dei vestiti o, se è particolarmente ferrato, ti citerà il basso hofner usato da Paul. I Beatles oltre che “rivoluzionari” per la musica lo sono stati anche per il look.

È stato difficile il lavoro di ricerca e d'archivio che avete fatto?


Il lavoro è stato lungo più che difficile, una sorta di caccia al tesoro fotografica, tanti archivi possiedono scatti dei quali addirittura ignorano l’esistenza o che non ritengono importanti mentre, ad un occhio esperto, risultano essere fondamentali per ricostruire “pezzi di storia” dei Beatles in quanto mostrano particolari che sfuggono ai più.

Come è iniziata la passione per i Beatles?

E’ iniziata a undici anni quando un compagno di scuola portò in classe un libro sui Beatles del fratello più grande, mi incuriosì e comprai il primo disco (a dire il vero la prima audiocassetta “yellow submarine”) ne rimasi affascinato e da li iniziò tutto. Possiedo ancora questa musicassetta, un mio amico insiste da anni, vuole incorniciarla perché sostiene che equivale al primo cent di Paperon de Paperoni)

Dopo tutti questi anni si può ancora parlare di “beatlesmania” per alcuni fan?
Direi di si, i fans del Beatles sono “monogami” amano per tutta la vita e in maniera assoluto, il fatto poi che sotto la definizione fans oggi troviamo dal settentenne al dodicenne la dice lunga su quanto i Beatles abbiano saputo essere “trasversali”

Un libro come Beatles 50 a quale tipologia di pubblico si rivolge?
A tutti gli appassionati dei Beatles, una raccolta di foto che, speriamo, allieterà l’occhio sia del fan più “tecnico” sia il fan che ama “bearsi” dell’immagine dei suoi beaniamini, non abbiamo voluto scrivere l’ennesimo libro che svela la “verità assoluta” sui Beatles ma qualcosa che sia piacevole da sfogliare.

La passione per i Beatles coinvolge anche le generazioni più giovani?
Farò un esempio che vale più di mille parole, a Bologna nel 2011 durante il concerto Paul McCartney, tra gli altri, ha invitato sul palco una bambina che non avrà avuto più di 10/12 anni ed era la più emozionata di tutti.
Un grazie all'amico Marco Crescenzi per la sua proverbiale disponibilità.
Vi ricordo che venerdì 29 novembre alle ore 18 presso la libreria Feltrinelli di viale Libia a Roma, ci sarà la presentazione del libro "Beatles 50". Interverranno gli autori Alberto Durazzi e Marco Crescenzi e Gary Stewart Hurst, colui che fu l'inventore di molti dei suoni dei Beatles. Al seguito del gruppo come tecnico degli amplificatori VOX, Hurst permise ai Fab Four di introdurre nei loro dischi la distorsione del suono. Con il suo "Tone Bender" Paul McCartney incise il "Fuzz Bass" di Think for Yourself, George Harrison lo usò in Taxman e anche altre canzoni come Revolution, She Said She Said e Tomorrow Never Knows devono il loro caratteristico suono di chitarra al pedale "Tone Bender" di Gary Stewart Hurst.

venerdì 15 novembre 2013

Paul McCartney Fukuoka Dome.



Setlist:

1-Eight Days a Week
2-Save Us
3-All My Loving
4-Listen to What the Man Said
5-Let Me Roll It
6-Paperback Writer
7-My Valentine
8-Nineteen Hundred and Eighty-Five
9-The Long and Winding Road
10-Maybe I'm Amazed
11-I've Just Seen a Face
12-We Can Work It Out
13-Another Day
14-And I Love Her
15-Blackbird
16-Here Today
17-New
18-Queenie Eye
19-Lady Madonna
20-All Together Now
21-Lovely Rita
22-Everybody Out There
23-Eleanor Rigby
24-Being for the Benefit of Mr. Kite!
25-Something
26-Ob-La-Di, Ob-La-Da
27-Band on the Run
28-Back in the U.S.S.R.
29-Let It Be
30-Live and Let Die
31-Hey Jude
32-Day Tripper
33-Hi, Hi, Hi
34-I Saw Her Standing There
35-Yesterday
36-Helter Skelter
37-Golden Slumbers/Carry That Weight/The End
Da http://diariodosbeatles.blogspot.it/2013/11/paul-mccartney-se-apresentou-em-fukuoka.html

giovedì 14 novembre 2013

Sir Paul per Children in Need.


Paul ha ridisegnato Pudsey Bear, la mascotte di Children in Need trasformandolo in Sgt.Pepper' s bear, il tutto in sostegno e a favore dei bambini bisognosi, il ricavato dalla vendita di Pudsey Bear andrà in beneficenza all'Associazione. 

lunedì 11 novembre 2013

Paul McCartney Kyocera Dome Osaka

Foto FansOnTheRun

Setlist:
1. Eight Days A Week
2. Save Us 
3. All My Loving 
4. Listen to what the man said 
5. Let Me Roll It 
6. Paper Back Writer
7. My Valentine 
8. Nineteen Hundred and Eighty Five 
9. Long & Winding Road 
10. Maybe I'm amazed 
11. I've Just Seen A Face 
12. We Can Work It Out 
13. Another Day 
14. And I Love Her 
15. Black Bird 
16. Here Today 
17. New 
18. Queene Eye 
19. Lady Madonna 
20. All together now 
21. Lovely  Rita 
22. Everybody Out There 
23. Eleanor Rigby 
24. Being For The Benefit Of Mr. Kite! 
25. Something 
26. Obladì- Obladà 
27. Band On The Run 
28. Back In The U.S.S.R 
29. Let It Be 
30. Live & Let Die 
31. Hey Jude 
32. Day Tripper 
33. Hi,Hi,Hi  
34. Get Back 
35. Yesterday 
36. Helter Skelter 
37. Golden Slumber 
38. Carry That Weight 
39. The End

giovedì 17 ottobre 2013

In un'intervista alla televisione tedesca ZDF, Paul McCartney annuncia nuove date in Europa nel 2014.


E' alla fine di questa breve intervista che Macca ha annunciato quello che tutti i fan europei hanno atteso per diversi mesi, "Torno in Giappone nel mese di novembre, quindi ho ancora alcune date da riservare al mio tour  col mio nuovo album. "ha detto. " Ma penso che andremo in Germania, in Europa e nel Regno Unito, non vado in Inghilterra da un pò, sarebbe bello tornarci l'anno prossimo. Mi piacerebbe molto ". Probabilmente altri paesi saranno annunciati oltre alla Germania e al Regno Unito. In questa intervista Paul McCartney ha parlato delle somiglianze che sono state notate tra alcune canzoni del nuovo album e quelle dei Beatles. Quando il giornalista gli ha fatto notare che il sound di " Queenie Eye "e" New "è molto vicino al sound dei Beatles, Paul ha risposto," se volessi allontanarmi dall'influenza dei Beatles, sarebbe impossibile perchè è con loro che ho imparato tutto. Ma io non penso, scrivo canzoni e annoto. A volte le mie composizioni sono simili, forse troppo, con alcune canzoni dei Beatles. Sarebbero potute essere una di quelle canzoni dei Beatles. Ma non mi preoccupa, i Beatles fecero buoni dischi. In realtà, questo è il mio stile e non posso scappare e io non voglio scappare . " Ha detto anche che ha pensato di scrivere un nuovo album in collaborazione con il New York City Ballet dopo "Ocean Kingdom ": " Quando ho scritto la musica per il balletto a New York, ho vissuto un grande momento. Ho pensato che sarebbe stato bello tornare a scrivere nuove canzoni. Stavo lavorando su brani del tipo di "Kisses on the Bottom", vecchie canzoni, soprattutto. Mi sono sentito come se vivessi nel mondo di mio padre, è stato meraviglioso. Mi è piaciuto. E 'stato molto emozionante per me, perché è la musica della generazione dei miei genitori. Allo stesso tempo, ho pensato che non vedevo l'ora di fare un nuovo album". L'ex Beatle poi ha parlato della realizzazione dell'album "New" e ha sottolineato la qualità dei quattro produttori con i quali ha lavorato. Gli è piaciuto lavorare con ciascuno di loro. "I loro punti di vista e metodi di lavoro erano completamente diversi, sono dei buoni produttori", ha detto.  McCartney ha anche precisato che la sua famiglia ha avuto una grande influenza su di lui, quando ha composto i brani. E' la fonte d' ispirazione che gli trasmette le emozioni necessarie.

Da www.maccablog.com/fr/n-latournee-outthere-deretoureneuropeen2014-10546.html

12 ore ad Abbey Road con Paul & friends.




di Tom Medica.

Premessa: Sono un bassista di 20 anni di Bologna e da più di un anno ormai vivo a Londra. Ho iniziato a suonare a 10 anni dopo aver ascoltato l’album “Revolver “ dei Beatles , scegliendo come strumento il basso affascinato dalla figura di Paul McCartney ( e dalla forma del suo strumento, tant’è che inizialmente pensavo ogni basso avesse quella forma di violino),e nel settembre 2012 mi sono trasferito a Londra (in una traversa di Abbey Road) per studiare basso all’Institute of Contemporary Music Performance. 


La mattina del 28 settembre 2013 ho letto sulla pagina Facebook di Macca che ci sarebbe stato un concorso per cercare fans che apparissero nel suo nuovo video come comparse. Devo ammettere che non pensavo di aver molte speranze, ma per scaramanzia ci ho provato, seguendo la consegna del post : mi son fatto scattare una foto da un mio amico con un Iphone , indossando una giacca di pelle e una maglia a righe , cercando più o meno di apparire cool ma allo stesso tempo “interesting “ come la consegna dettava. Una volta inviata la foto e risposto alla semplice domanda su Paul (chi è l’attrice che è apparsa in tre suoi video? La Portman , naturalmente) , senza sperarci molto ho aspettato. Il week end è passato, e anche la giornata di lunedì, e martedì mattina : ormai come avevo immaginato ero sicuro che non sarebbe successo nulla, ma era anche normale essendo Londra immensa e piena di fans di Paul. POI improvvisamente intorno a mezzogiorno mi arriva la chiamata dalla MPL ( compagnia di McCartney) : “Sei invitato a presentarti agli Abbey Road Studios domattina alle 9. Pensi di farcela?” . Non mi uscivano le parole di bocca, non poteva essere vero . No. Per evitare di svenire ancora prima di entrar nello studio ho iniziato a ripetermi queste parole: "è tutto normale, non c’è nulla di assurdo, stanno solo girando un video, lui è un musicista come tanti altri, sono passato davanti a quello studio tutti i giorni per un anno, non c’è nulla di strano, relax." Entrato nel luogo dove sono stati registrati i più grandi capolavori di musica contemporanea, sono stato fatto accomodare nella mensa , insieme ad altri fortunati come me. Cibo gratis a volontà, ma se facevi parte della crew del video di Paul SOLO vegetariano. Non potevi nemmeno avvicinarti a quel gustoso bacon esposto ..Paul non vuole essere circondato da gente che ha appena mangiato carne. Comunque a quel punto ancora non ero convinto che Paul fosse presente durante le riprese, magari se ne sta tranquillo a Cavendish Avenue, pensavo . Ad ogni modo il tempo passava , e non ci dicevano nulla se non che era severamente vietato fare foto e usare Facebook. Ci sono passati davanti Meryl Streep e il cantante dei Take That, ma nessuno li ha notati..avevamo la testa altrove. Dopo 3 o 4 ore di attesa mi sono alzato per mangiar qualcosa ma mi è venuto incontro uno della crew con un auricolare e mi ha ha detto bruscamente “Are you Tommaso? “ “Yes” “Follow me..NOW..fast!” “But I was about to eat” “NO! Come on!”. Così l’ho seguito in un corridoio e improvvisamente mi sono trovato dentro ad una stanza dall’aria molto familiare. Ok, sono nello Studio 2, dove i Beatles hanno registrato quasi tutto il loro repertorio, e davanti a me c’è Paul McCartney circondato dalle telecamere e dalla crew, mi viene incontro per darmi la mano (si presenta ad ogni membro della crew o del cast). Ha una camicia blu acceso che lo fa spiccare tra tutti e indossa i sandali. Fortunatamente mi sono ripetuto un sacco di volte le parole sopracitate : “nice to meet you..actually we already met in Bologna..” (grazie ad un amico di mia madre direttore dell’hotel in cui stava ero riuscito a strappargli un autografo ma non mi erano praticamente uscite parole di bocca in quell’occasione) “oh yeah! Nice to see you man” (figurati se si ricordava). Il regista (marito di Mary McCartney) a quel punto mi dice di appoggiarmi ad un pianoforte e battere il tempo col piede, facendo finta di flirtare con una modella seduta sul piano. Mentre ci preparavamo a girare, la persona che ha scritto la colonna sonora della mia vita si è avvicinata e si è messa a tamburellare sul piano ridendosela da solo. Fatto ciò è venuto da me, mi ha dato un pugno sulla spalla e mi ha detto sorridendo “ Are you alright mate?” Incredibilmente non collassando ho ricambiato il sorriso e mi è uscito solo un YEAH!. A quel punto sono iniziate le riprese per la canzone "Queenie Eye", che ad essere sincero in un primo momento non mi ha convinto molto ( più che altro per il testo ), ma che invece non è per niente male. Paul sembrava entusiasta della canzone , tanto che durante ogni ripresa, anche se non stavano filmando, ballava, cantava, batteva le mani e ci incitava a cantar la canzone con lui. Dopo qualche take, in seguito ad essere stati invitati a lasciar la sala, sono letteralmente corso nella mensa, ho preso dal mio zaino un disco del gruppo con cui sto suonando a Londra, The Sirens, e mi sono fiondato di nuovo nello studio 2 senza farmi vedere dalla sicurezza. Mi sono avvicinato a Paul e gli ho semplicemente chiesto di ascoltare il mio disco, al che mi ha assicurato che l’avrebbe fatto e ha trovato divertente il fatto che nella copertina sono di spalle rispetto ai miei compagni di gruppo(“oh you’re the shy one then!” sei quello timido allora!”). Gli ho fatto notare che stavo solo cercando di imitarlo in Sgt. Pepper. Dopo aver piu o meno realizzato il sogno della mia vita, i miei giri di basso tra le mani del piu grande bassista del mondo,  mi sono imbattuto in Giles Martin , figlio di George, produttore della maggior parte dei brani di “ NEW”, nonché del musical “Love” e collaboratore nella realizzazione del documentario “Living in the material world” su George Harrison. Con lui ho intrapreso una conversazione di ben 20 minuti e, con il disco dei Sirens tra le mani ha iniziato a farmi domande sulla mia attività musicale a Londra  e la conversazione è sfociata in molte rivelazioni da parte sua riguardanti la realizzazione di “ New” : l’impegno che Paul ha messo in questo lavoro l’ha reso il miglior disco in anni e anni, probabilmente alla pari di "Chaos and Creation", ma sicuramente molto meglio di "Memory Almost Full"; mi ha raccontato di come Paul ha usato il basso Rickenbacker in alcuni pezzi per la prima volta in più di 20 anni, o di come la versione originale della title track “New” , prodotta da lui, era molto meglio rispetto a quella finale realizzata con Mark Ronson ( produttore di Amy Winehouse). Dopo avergli strappato la promessa di un suo eventuale parere sul mio disco tramite email , mi son reso conto che c’era Paul davanti a noi seduto al piano intento a suonare improvvisazioni jazz..

Il regista a quel punto stava organizzando uno pseudo party al'interno dello Studio 2 e tutte le comparse dovevano ballare nella stanza. Io sono stato posizionato davanti al piano di Paul il quale non faceva altro che fare facce buffe e linguacce a tutti: si annoiava, lo stavano facendo aspettare troppo cosi si è alzato e ha iniziato a suonare la batteria posizionata al lato del piano incitandoci tutti a battere le mani, dopodichè è tornato al piano e si è messo a suonare "Lady Madonna". Stiamo cantando tutti insieme in coro..Paul McCartney a mezzo metro da me sta suonando uno dei miei pezzi preferiti dei Beatles  e potevo vedere lo storico Hofner bass appoggiato al piano, lo strumento che suona dai tempi dell’Ed Sullivan Show..proprio quello.. e tutto ciò nello Studio 2.. Svengo?? NO.. resisto, è tempo di ballare. Arriva Kate Moss in mezzo a noi e la festa si fa ancora più scatenata. È per caso un sogno? In quel momento mi è venuto questo dubbio ma ho smesso di pensarci concentrandomi a saltellare al ritmo di Queenie Eye. Il regista ha rimproverato scherzosamente Paul dicendogli di smetterla di giocherellare, era ora di girare. Dopo un paio di takes Paul si è congedato e ci ha salutati tutti. Non scorderò mai il momento in cui mi si è avvicinato dandomi il 5 dicendomi “ Cheers mate, see you later”..Grazie amico ci vediamo presto. Una delle cose che mi ha colpito di più è stato vedere per la prima volta Paul come un essere umano e non come una divinità : era in un ambiente rilassatissimo, circondato da amici e dalla famiglia (Mary , Stella e tutti i nipotini) e da qualche fan che comunque non lo stava assalendo con flash e dischi da firmare, ed era gentile con tutti, trattava ogni persona presente in quella sala come un amico con cui giocherellare e scherzare.

E cosi intorno alle 21 si è conclusa questa giornata che ha molto di surreale e che ha rappresentato probabilmente il momento top della mia vita sino ad ora. Se me l’avessero detto 2 anni fa nella mia saletta prove a Bologna non ci avrei creduto per nulla al mondo..anzi nemmeno 4 giorni fa ci avrei creduto a dirla tutta. Uscito da Abbey Road ho finalmente realizzato che razza di giornata avevo vissuto, e non mi vergogno di dire che sono tornato a casa con le lacrime agli occhi.
          Tom Medica

giovedì 10 ottobre 2013

Paul McCartney: concerto a sorpresa per gli studenti del Frank Sinatra School for the Arts di NewYork.



"Questo è molto meglio che andare a lezione," ha detto Paul McCartney con un grande sorriso dopo essere salito sul palco con un concerto a sorpresa in una scuola del Queens di Astoria,  ieri pomeriggio. I 400 studenti del Frank Sinatra School sembravano molto d'accordo. Paul ha cantato 13 canzoni, risposto ad alcune domande e presentato NEW dedicandolo alla moglie  Nancy che era tra il pubblico.. per il loro secondo anniversario.
Presente al concerto anche Tony Bennett, che fondò la scuola nel 2001, era presente, come era la moglie di McCartney, Nancy Shevell, festeggiano il loro secondo anniversario. 
Lo spettacolo è stato ripreso da iHeartRadio e sarà trasmesso in streaming sulle stazioni radio ClearChannel e online su Yahoo lunedi 14 ottobre.Paul McCartney performed at the Frank Sinatra School of Performing Arts in Astoria, Queens, on Wednesday.
McCartney è salito sul palco poco dopo le 2, partendo subito con "Eight Days a Week" accolto da un mare di applausi. Non importa se la maggior parte del pubblico presente presente sia nato oltre 30 anni dopo l'uscita del brano. 90 minuti di concerto con brevi pause per rispondere alle domande degli studenti e del DJ Jim Kerr. Come sempre, McCartney è sembrato sinceramente entusiasta di essere sul palco, sostenuto dalle acclamazioni del pubblico. "In questo momento potrei essere a casa a guardare la TV", ha detto Paul a un certo punto. "Invece preferisco essere qui."

"Come stai?" gli ha chiesto uno studente. "Groovy!" ha risposto McCartney. I ragazzi, aspiranti artisti, sembravano più interessati a voler conoscere il McCartney musicista 
da giovane. "Quando abbiamo iniziato, avevo il terrore di fare qualcosa di sbagliato sul palco", ha risposto ad una ragazza che gli chiedeva quale fosse stata la più grande lezione che aveva imparato agli inizi. "Ma poi ho imparato che la gente non mente. In realtà piacevo molto!"

Più tardi Kerr ha chiesto a McCartney  "Com'è possibile creare così tante melodie memorabili?" McCartney dopo una breve pausa risponde. "Uh ...Non lo so. Grazie per il complimento, ma io in realtà non penso mai a quello che faccio." Riflettendoci, si è reso conto che la risposta era semplice: "Amo quello che faccio."

E ciò è evidente guardandolo 
sul palco: McCartney che passa dal suo basso Hofner, alle due chitarre acustiche, al suo pianoforte psichedelico, cantando col cuore per tutto il tempo. 
Dopo aver chiuso con un sentito "Hey Jude" e congedandosi con la sua band è sembrato quasi riluttante a lasciare quel palco. Andandosene McCartney ha mostrato velocemente il simbolo della pace alla folla, mentre gli studenti che stavano lasciando l'Auditorium intonavano nei corridoi della scuola il coro infinito di "na-na-na-na".

Set List:
"Eight Days a Week"
"Save Us"
"Jet"
(Q&A)
"New"
"Lady Madonna"
(Q&A)
"We Can Work It Out"
"Everybody Out There"
"Blackbird"
(Q&A)
"Being for the Benefit of Mr. Kite!"
"Ob-La-Di, Ob-La-Da"
(Q&A)
"Band on the Run"
"Back in the U.S.S.R."
"Hey Jude"

Da www.rollingstone.com/music/news/paul-mccartney-surprises-queens-high-school-with-auditorium-rock-show-20131009#ixzz2hK7KCFzi

martedì 8 ottobre 2013

Giles Martin parla della sua collaborazione con Paul McCartney


Il produttore Giles Martin, ha parlato ha parlato della collaborazione con Paul McCartney per il nuovo album di Macca "New" .

Martin (figlio del produttore dei Beatles George Martin) ha messo mano alla produzione di ben sette dei 12 brani dell'album (o nove su 14 se si includono le due tracce bonus dell'edizione deluxe) e ieri sera, durante una conferenza stampa a Londra ha svelato il dietro le quinte dell'album "New".
Martin ha detto che la voce di Paul era ancora molto 'potente' durante le registrazioni, ma quando gli hanno chiesto se abbia usato l'auto-tune subito ha risposto "non proprio", ma dopo una pausa ha detto di averlo usato ma per i cori.



Ecco altri punti molto interessanti della conferenza stampa:

• Paul ha usato il suo celebre basso Hofner per la maggior parte dei brani, ma per un brano ha usato anche il suo Rickenbacker.
• Durante le sessioni 
sono state registrate 22 tracce di cui 12 selezionate per l'album ( oltre alle bonus tracks).
• Martin ha rivelato che Paul non aveva bisogno di nessuna fase di riscaldamento per la voce prima delle registrazioni.
• Quando SuperDeluxeEdition gli ha chiesto se fosse difficile dire a Paul che c'era qualcosa che non andava bene, ha risposto che McCartney lo ha ingaggiato proprio perchè aveva molta fiducia in lui, e dunque era ben disposto ad ascoltare tutti i suoi suggerimenti. Ha anche aggiunto scherzando che era psicologicamente pronto a essere licenziato da un momento all'altro durante le sessioni.
• L'orecchiabilissima "Everybody Out There" è stato composta appositamente per fare cantare i fan in coro durante i concerti (questo era stato dichiarato anche dallo stesso McCartney in recenti interviste).

L'album "NEW" uscirà il 15 ottobre 2013.




‘New’ standard CD Edition
UK Pre-order: New [Mint Pack]
USA Pre-order: New
CANADA Pre-order: New
GERMANY Pre-order: New

Deluxe Edition con bonus tracks
UK Pre-order: New [Deluxe Edition]
USA Pre-order: New [Deluxe Edition]
CANADA Pre-order: New (Deluxe Edition)
GERMANY Pre-order: New (Deluxe Version)

Vinyl
UK Pre-order: New [VINYL]
USA Pre-order: New [Vinyl]
CANADA Pre-order: New (Vinyl)
GERMANY Pre-order: New [Vinyl LP]


Paul McCartney "Late Night with Jimmy Fallon"





Paul McCartney è stato ospite ieri sera del programma americano Late Night with Jimmy Fallon.
Paul ha anche eseguito le canzoni " New "e" Save Us ", dal suo nuovo album" New ". 

Oggi invece Paul sarà ospite di Howard Stern  nel programma "The NEW show" su Sirius Radio.





lunedì 7 ottobre 2013

Paul Mccartney ammette di aver dimenticato alcuni brani del suo catalogo musicale.

Foto: Foto: PA

Paul McCartney ha detto di essersi dimenticato di alcune delle sue canzoni meno conosciute del periodo post Beatles.
Parlando a NME on uscita questa settimana,  in edicola è in digitale, l'ex Beatle ha detto che momenti del periodo compresi tra la fine dei Beatles e la formazione della sua band gli Wings sono un mistero per lui. "C'è un vasto periodo negli anni '70 di cui non ricordo cosa ci fosse negli album," dice McCartney . "E 'stato un periodo un po' confuso. Fu subito dopo la fine dei Beatles e io mi sentivo un po' come, 'Oh Dio, e adesso dove andremo a finire?' Stavo cercando di mettere insieme gli Wings. Ho rivisto la tracklist di allora e ho pensato, 'Mi chiedo come suoni questa' ".
E 'stato precedentemente rivelato che a McCartney piacerebbe collaborare con Thom Yorke , ma teme che il leader dei Radiohead non sia interessato. . Ha inoltre parlato delle voci su una possibile collaborazione con Bob Dylan.
Fonte 
www.nme.com/news/paul-mccartney/73029#vBvoORBEt11eTCp5.99

giovedì 3 ottobre 2013

Macca risponde alle domande su Twitter.

Foto: © 2013 MPL

Paul McCartney era in diretta su Twitter oggi pomeriggio e ha riposto alle domande dei fan taggate # askMacca.
Per circa un'ora, Macca ha risposto ai fan parlando dei brani dell'album dei quali è più orgoglioso ("Early Days", e la traccia nascosta, "Scared"), dei momenti più memorabili delle registrazioni e anche risposto ad una fan giapponese riguardo il testo di "New": ha detto che "You came along and made my life a song" è dedicata alla moglie Nancy Shevell..e su questo non avevamo nessun dubbio. 






mercoledì 2 ottobre 2013

"High in the clouds" diventerà un cartone.




"High in the Clouds", il libro scritto da Sir Paul McCartney, diventerà un film d'animazione prodotto dalla Unique Features e debutterà nelle sale nel 2015 in 3D..
La pellicola è incentrata sulle avventure di uno scoiattolo alla ricerca di un misterioso santuario animale chiamato Animalia, e sarà diretta dal regista di Mulan Tony Bancroft. McCartney si occuperà invece della colonna sonora, componendo nuove canzoni per il film.

martedì 1 ottobre 2013

Paul McCartney in concerto su BBC Radio 2

Paul McCartney will release a new album, called New, in October 2013

Sir Paul McCartney terrà un piccolo concerto presso i Maida Vale studios alla BBC mercoledì 16 ottobre. Lo spettacolo fa parte della serie "Radio 2 in concert" e sarà trasmessa su Radio BBC 2. Sarà possibile anche guardare il conerto nel canale tv della BBC giovedi 7 novembre.
Jeff Smith di BBC Radio 2 ha detto:

"Paul McCartney è una vera leggenda della musica e siamo estremamente entusiasti di averlo nella nostra serie di programmi In Concert. Per il pubblico di Radio 2 è una vera gioia e sono sicuro che questo sarà un concerto da ricordare ".

Il concerto di Paul alla BBC si svolgerà la settimana dell'uscita  del suo nuovo album, New.


Il mese scorso Paul, parlando a Radio 2, aveva ammesso che gli sarebbe piaciuto fare delle date live nel Regno Unito per promuovere l'album.

"Al momento abbiamo pianificato solo le date giapponesi, per il dopo non abbiamo nulla in programma, ma mi piace sempre finire l'anno nel Regno Unito. Questo è un un nuovo show quindi mi piacerebbe mostrarlo alla gente - mi piace mettermi in mostra ".

L'ultima esibizione di Paul nel Regno Unito fu alla Cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Londra 2012.
Sarà anche possibile tentare di vincere un biglietto del concerto andando sul sito bbc.co.uk/radio2 fino a giovedi 3 ottobre, solo per residenti UK, purtroppo.

giovedì 26 settembre 2013

Paul McCartney :"Le canzoni sono il vostro psichiatra"

Paul McCartney


La morte della madre Mary, l'arresto per droga in Giappone nel 1980 e la morte della prima moglie di Ringo Starr, Maureen : fatti che hanno avuto un impatto nella vita di McCartney molto più di quanto si possa pensare e di cui ha parlato in un'intervista alla rivista MOJO, alla vigilia della pubblicazione del suo ultimo album solista, New .

"Penso che quando si è in un periodo nero la canzone sia una sorta di psichiatra, di terapia," ha detto McCartney a Pat Gilbert di 
MOJO. 

McCartney cita il brano "Little Willow" dall'album "Flaming Pie", scritto dopo la morte di Maureen Starkey 
nel 1994, come una delle sue canzoni più catartiche. Poi c'è "Yesterday" dei Beatles .

"Mi rendo conto solo ora che 'Yesterday' era dedicata a mia mamma", dice McCartney. 

 ‘Why she had to go, I don’t know, she wouldn’t say, I said something wrong…’ credo che lo psichiatra avrebbe avuto una giornata campale in questo caso..."Nel 1998 la morte di Linda lo spinse in un grande lutto pubblico, ma ci furono anche l'arresto per droga, la causa di paternità presentata da Bettina Krischbin (la figlia di Amburgo-dell'ex  fidanzata Erika Hübers) e l'assassinio di Lennon, fatti che avvennero tutti nel giro di breve tempo e che sarebbero stati un duro colpo per chiunque.

"Penso che la mia [forte] personalità mi abbia fatto superare qualsiasi cosa," dice McCartney. "E questo grazie alla mia famiglia e all'educazione da me ricevuta, che mi ha insegnato che non importa quanta merda devi mandare giù, bisogna andare avanti sempre e cercare di avere momenti migliori ... "

26 settembre 1969: esce l'album "Abbey Road"


Abbey Road...l'ultimo famosissimo lavoro in studio dei Beatles ..esce il 26 settembre 1969...Per me uno dei loro migliori album, l'ultima loro grande opera degna solo della loro fama. Nonostante gli screzi, gli abbandoni e la situazione non idilliaca, nonostante tutto questo molto probabilmente Abbey Road è l'album più compatto ed uniforme che i Fab 4 abbiano mai fatto, il lavoro maggiormente "unitario" nella sua frammentarietà, altamente ricercato negli arrangiamenti sia strumentali che vocali.... una vera pietra miliare della storia del rock, un capolavoro fatto di canzoni bellissime..dei gioellini....la fine degli anni 60, la fine dei Beatles, il preludio di ciò che sarebbero stati gli anni 70 e ciò che sarebbero stati i Beatles, un intuito straordinario, frutto solo di un genio e di una magia musicale senza pari. E' un melange di Rock, di Pop, di blues... è puro Beatles...è tutto quello che ci si può aspettare da loro 4, ma anche no..è una sorpresa..

Il disco più unitario dicevo, anche se per la realizzazione dell’album i quattro si ritroveranno poche volte tutti insieme contemporaneamente in sala di registrazione- La maggior parte del lavoro di "Abbey Road" verrà compiuto infatti come solisti, sovraincidendo le singoli parti...riuscendo nonostante tutto a far nascere il più beatlesiano dei loro lavori..ancor più del "White Album". Una magia fatta da un Lennon nella sua nuova fase "blues", da un Harrison che inizia il suo "magic moment" musicale (le splendide "Something" e "Here Comes the Sun" portano la sua firma), da Ringo Starr sicuramente più attento nella ritmica e negli arrangiamenti (si produrrà nell’unico assolo di batteria della sua carriera). Ma "Abbey Road" è dominato dal particolare stato di grazia di McCartney , in primis, che si mette alla prova negli autentici pilastri del disco. In fondo "Abbey Road" lo si deve un poco a lui...era stato lui a convincere gli altri tre ad entrare in studio per registrare, "come ai vecchi tempi", quello che sarebbe stato il loro ultimo disco..e a lui dobbiamo anche l'idea del medley finale...una chicca.. quattro composizioni incomplete e diverse tra loro e quel genio di Macca fa nascere un melange unico, maestoso, dei brani tutti collegati uno all’altro come in un’unica traccia, quasi in maniera sinfonica... "You Never Give Me Your Money" è uno dei brani più geniali di McCartney, che con "Golden Slumbers" si concede il lusso di dare un’ennesima lezione di stile. Notevole anche la coppia "Mean Mr. Mustard"-"Polythene Pam", opera di John, che logicamente avrebbe dovuto avere in mezzo l'ironica "Her Majesty", che invece fu brutalmente asportata dalla sua posizione originale e inserita come vera e propria ghost track dopo l’ultima effettiva canzone: "The End", con tanto di assoli (uno per ogni membro del gruppo) ..il loro messaggio finale. E pensare che John fu l’unico a mostrare scetticismo rispetto all'idea del medley, ma fu in totale minoranza e quindi dovette cedere accettando di partecipare al progetto mantenendo comunque profonde riserve. Molto tempo dopo Lennon dichiarerà: «Mi piaceva la facciata A. Non mi è mai piaciuta quella specie di opera pop sull’altro lato, credo sia spazzatura.»
Ma non sono soltanto le canzoni racchiuse tra i solchi del disco che ne fanno una pietra miliare della musica pop..rock. Basta guardarlo da fuori per capire da subito che non è un disco qualunque. La foto in copertina è molto banale ma di grande impatto, senza parlare della "leggenda" di "Paul is dead" che ne nacque...
Molti artisti prenderanno spunto da Abbey Road...basterebbe dare un'occhiata, anzi "un'orecchiata" al mitico album "The wall" dei Pink Floyd, uscito dieci anni dopo, per trovarci un pizzico di "Come together" nella canzone di punta del'album "Another Brick in the Wall".. o il riff di chitarra che ricorda molto la coda di "I want you" nel brano "In the flesh"...
Questo fu l'input che diedero i Beatles con "Abbey Road", la loro eredità ..l'ultimo album, l'ultimo capolavoro, solo arte pura... dopo ...solo il mito.


01. Come Together
02. Something
03. Maxwell's Silver Hammer
04. Oh! Darling
05. Octopus's Garden
06. I Want You (She's So Heavy)
07. Here Comes The Sun
08. Because
09. You Never Give Me Your Money
10. Sun King
11. Mean Mr. Mustard
12. Polythene Pam
13. She Came in Through the Bathroom Window
14. Golden Slumbers
15. Carry That Weight
16. The End
17. Her Majesty


lunedì 16 settembre 2013

Mercoledì 18 settembre "Rockshow": ecco l'elenco dei cinema.



Finalmente eccoci arrivati alla settimana di "Rockshow".

Eccovi qui sotto la setlist dei brani del film e l'elenco dei cinema nei quali si potrà vedere. A tutti voi..enjoy!
Scaletta musicale


Venus and Mars
Rock Show
Jet
Let Me Roll It
Spirits of Ancient Egypt
Medicine Jar
Maybe I'm Amazed
Call Me Back Again
Lady Madonna
The Long and Winding Road
Live and Let Die
Picasso's Last Words (Drink to Me)
Richard Cory
Bluebird
I've Just Seen a Face
Blackbird
Yesterday
You Gave Me the Answer
Magneto and Titanium Man
Go Now
My Love"
Listen to What the Man Said
Let 'Em In
Time to Hide
Silly Love Songs
Beware My Love
Letting Go
Band on the Run



Elenco dei CINEMA:



ABRUZZO Chieti Movieland www.movielandcinema.it
ABRUZZO Colonnella Cineplex Arcobaleno cineplexarcobaleno.it

ABRUZZO L' Aquila Movieplex www.movieplex.it

ABRUZZO Montesilvano The Space www.thespacecinema.it

ABRUZZO Spoltore Arca www.multicinema.it


ABRUZZO Teramo Smeraldo www.multisalasmeraldo.net

BASILICATA Tito Ranieri www.multicinemaranieri.it/


CALABRIA Catanzaro The Space www.thespacecinema.it

CAMPANIA Capri Paradiso paradisocapri.com

CAMPANIA Casoria Uci www.ucicinemas.it

CAMPANIA Marcianise Cinepolis www.cinepolismultiplex.com

CAMPANIA Mercogliano Movieplex www.movieplex.it

CAMPANIA Napoli Metropolitan www.cinemametropolitan.it

CAMPANIA Napoli Modernissimo www.modernissimo.it/

CAMPANIA Napoli The Space www.thespacecinema.it

CAMPANIA Napoli Med Maxicinema www.thespacecinema.it

CAMPANIA Napoli America Hall cinemadinapoli.it/i-nostri-cinema/america-hall.html

CAMPANIA Nola The Space www.thespacecinema.it

CAMPANIA Salerno The Space www.thespacecinema.it

CAMPANIA Torrecuso TorreVillage www.torrevillage.it

EMILIA ROMAGNA Bologna The Space www.thespacecinema.it

EMILIA ROMAGNA Bologna Odeon www.circuitocinemabologna.it

EMILIA ROMAGNA Carpi Space city www.spacecity.it

EMILIA ROMAGNA Casalecchio di Reno Uci www.ucicinemas.it

EMILIA ROMAGNA Cento Cine Park www.cinepark.it

EMILIA ROMAGNA Cesena Eliseo www.cinemaeliseo.it

EMILIA ROMAGNA Comacchio Cineplus www.cineplus.it

EMILIA ROMAGNA Faenza Cinedream www.cinedream.it

EMILIA ROMAGNA Ferrara Uci www.ucicinemas.it

EMILIA ROMAGNA Gualtieri Uci www.ucicinemas.it

EMILIA ROMAGNA Modena Victoria www.victoriacinema.it

EMILIA ROMAGNA Modena Raffaello www.cinemaraffaello.it

EMILIA ROMAGNA Parma The Space Cinecity www.thespacecinema.it

EMILIA ROMAGNA Parma The Space www.thespacecinema.it

EMILIA ROMAGNA Piacenza Uci www.ucicinemas.it

EMILIA ROMAGNA Ravenna Cinemacity www.cinemacityravenna.it

EMILIA ROMAGNA Reggio Emilia Uci www.ucicinemas.it

EMILIA ROMAGNA Rimini Savignano Uci Ugc Romagna www.ucicinemas.it

EMILIA ROMAGNA Rubiera Emiro Multiplex www.emiro.net

FRIULI VENEZIA GIULIA Fiume Veneto Uci www.ucicinemas.it

FRIULI VENEZIA GIULIA Monfalcone Kinemax www.kinemax.it

FRIULI VENEZIA GIULIA Pradamano The Space Cinecity www.thespacecinema.it

FRIULI VENEZIA GIULIA Trieste The Space Cinecity www.thespacecinema.it

FRIULI VENEZIA GIULIA Trieste Nazionale www.triestecinema.it

LAZIO Fiumicino Uci Ciné Cité Parco Leonardo www.ucicinemas.it

LAZIO Frascati Politeama Tuscolano www.politeama.it


LAZIO Guidonia The Space www.thespacecinema.it

LAZIO Latina Oxer www.multisalaoxer.it

LAZIO Montefiascone Gallery www.cinemagallery.it

LAZIO Roma Uci Porta di Roma www.ucicinemas.it

LAZIO Roma Adriano www.ferrerocinemas.com

LAZIO Roma Madison www.cinemamadison.it

LAZIO Roma Gulliver Starplex www.romaottavia.starplex.it

LAZIO Roma The Space Parco de' Medici www.thespacecinema.it

LAZIO Roma The Space Moderno www.thespacecinema.it

LAZIO Roma Uci Roma Est - Lunghezza www.ucicinemas.it

LAZIO Roma Uci Marconi www.ucicinemas.it

LIGURIA Albenga Multiplex Albenga www.multiplexalbenga.it

LIGURIA Genova The Space www.thespacecinema.it/

LIGURIA Genova Uci Fiumara www.ucicinemas.it

LIGURIA Genova Corallo www.circuitocinemagenova.com

LIGURIA Sanremo Ariston www.aristonsanremo.com

LIGURIA Sarzana Moderno www.moderno.it

LOMBARDIA Assago Uci www.ucicinemas.it

LOMBARDIA Bellinzago Lombardo Arcadia www.arcadiacinema.com

LOMBARDIA Bergamo San Marco www.freecinema.eu

LOMBARDIA Brescia Oz www.multisalaoz.it

LOMBARDIA Cerro Maggiore The Space www.thespacecinema.it

LOMBARDIA Curno Uci www.ucicinemas.it

LOMBARDIA Erbusco Arcadia www.arcadiacinema.com

LOMBARDIA Gallarate Cinelandia www.cinelandia.it

LOMBARDIA Gavirate Garden 

LOMBARDIA Lissone Uci www.ucicinemas.it

LOMBARDIA Mantova Ariston www.aristonmantova.it

LOMBARDIA Melzo Arcadia www.arcadiacinema.com


LOMBARDIA Milano Arcobaleno Filmcenter www.cinenauta.it

LOMBARDIA Milano Apollo www.spaziocinema.info

LOMBARDIA Milano Uci Bicocca www.ucicinemas.it

LOMBARDIA Milano Uci Certosa www.ucicinemas.it

LOMBARDIA Milano The Space Odeon www.thespacecinema.it

LOMBARDIA Milano Ducale www.cinenauta.it

LOMBARDIA Montano Lucino Uci www.ucicinemas.it

LOMBARDIA Montebello della Battagli The Space www.thespacecinema.it

LOMBARDIA Monza Metropol www.monzacinema.it

LOMBARDIA Pieve fissiraga Cinelandia www.cinelandia.it

LOMBARDIA Pioltello Uci www.ucicinemas.it

LOMBARDIA Rozzano The Space www.thespacecinema.it

LOMBARDIA Saronno Silvio Pellico www.pellicosaronno.it

LOMBARDIA Sesto S. Giovanni Rondinella www.cinemarondinella.it

LOMBARDIA Treviglio Ariston www.aristonmultisala.it

LOMBARDIA Vimercate The Space www.thespacecinema.it

MARCHE Ancona Uci www.ucicinemas.it

MARCHE Ascoli Piceno Delle Stelle www.multiplexdellestelle.it

MARCHE Campiglione di Fermo Super8 www.multiplexsuper8.it/

MARCHE Fabriano Movieland www.movielandcinema.it

MARCHE Fano Uci www.ucicinemas.it


MARCHE Jesi Uci www.ucicinemas.it

MARCHE Macerata Multiplex 2000 www.multiplex2000.it

MARCHE Pesaro Uci www.ucicinemas.it

MARCHE Porto S.Elpidio Uci www.ucicinemas.it

MARCHE San Benedetto del Tronto Palariviera www.palariviera.it

MARCHE Senigallia Uci www.ucicinemas.it

PIEMONTE Alessandria Uci www.ucicinemas.it

PIEMONTE Asti Cinelandia www.cinelandia.it

PIEMONTE Beinasco The Space www.thespacecinema.it

PIEMONTE Borgo san Dalmazzo Cinelandia www.cinelandia.it

PIEMONTE Casale Monferrato Cinelandia www.cinelandia.it

PIEMONTE Dogliani Multilanghe www.multilanghe.it

PIEMONTE Moncalieri Uci Ciné Cité 45°N www.ucicinemas.it


PIEMONTE Torino Reposi www.multisalareposi.it

PIEMONTE Torino Uci Lingotto www.ucicinemas.it

PIEMONTE Torino The Space www.thespacecinema.it

PIEMONTE Verbania Cinelandia www.cinelandia.it

PUGLIA Bari Showville www.showville.net

PUGLIA Bari Galleria www.multicinemagalleria.it

PUGLIA Casamassima The Space www.thespacecinema.it

PUGLIA Molfetta Uci www.ucicinemas.it

PUGLIA Polignano a Mare Vignola www.multisalavignola.it

PUGLIA Surbo The Space www.thespacecinema.it

PUGLIA Taranto Bellarmino www.cinemabellarmino.com


SARDEGNA Cagliari Cineworld www.cineworld.info

SARDEGNA Cagliari Uci www.ucicinemas.it

SARDEGNA Quartucciu The Space www.thespacecinema.it

SARDEGNA Sassari Teatro Verdi www.sardegnacinema.com

SARDEGNA Sestu The Space Cinecity www.thespacecinema.it

SICILIA Alcamo Esperia www.cinemaesperia.it

SICILIA Belpasso The Space www.thespacecinema.it

SICILIA Catania Planet www.multisalaplanet.it

SICILIA Messina Uci www.ucicinemas.it

SICILIA Misterbianco Uci www.ucicinemas.it

SICILIA Palermo Uci www.ucicinemas.it

SICILIA Palermo Metropolitan www.cityplexmetropolitan.it/

SICILIA San Giovanni la Punta Cinestar I Portali www.catania.cinestaronline.it/

SICILIA Siracusa Planet Vasquez www.multisalaplanetvasquez.it

TOSCANA Arezzo Uci www.ucicinemas.it

TOSCANA Campi Bisenzio Uci www.ucicinemas.it

TOSCANA Firenze Portico www.multisala-ilportico.it

TOSCANA Firenze Uci www.ucicinemas.it

TOSCANA Firenze The Space www.thespacecinema.it

TOSCANA Grosseto The Space www.thespacecinema.it

TOSCANA Livorno The Space www.thespacecinema.it

TOSCANA Lucca Astra www.luccacinema.it/

TOSCANA Pisa Odeon www.multisalaodeon.com/

TOSCANA Poggibonsi Politeama www.politeama.info/

TOSCANA Prato Multiplex Omnia Center www.multiplexomniacenter.com/

TOSCANA Sinalunga Uci www.ucicinemas.it

TOSCANA Viareggio Politeama www.odeonpoliteama.it

TRENTINO ALTO ADIGE Trento Modena www.cineworld.info

UMBRIA Castiglion del lago Teatro Cesare Caporali   
lagodarte.com/html/spettacolo_cantiere_cinema.php

UMBRIA Corciano The Space www.thespacecinema.it

UMBRIA Perugia Uci www.ucicinemas.it

UMBRIA Terni The Space www.thespacecinema.it

VAL D'AOSTA Aosta Cinelandia www.cinelandia.it

VENETO Bassano del Grappa Metropolis www.metropoliscinemas.it

VENETO Limena The Space Cinecity www.thespacecinema.it

VENETO Lugagnano di Sona The Space www.thespacecinema.it

VENETO Marcon Uci www.ucicinemas.it

VENETO Mestre Excelsior www.mestrecityplex.it

VENETO Mestre Marghera Uci www.ucicinemas.it

VENETO Montagnana Bellini www.bellinicinemateatro.it

VENETO Padova Porto Astra www.portoastra.it

VENETO San Giovanni Lupatoto Uci www.ucicinemas.it

VENETO Silea The Space Cinecity www.thespacecinema.it

VENETO Torri di Quartesolo The Space www.thespacecinema.it

VENETO Venezia Rossini www.comune.venezia.it/cinema

Da 
http://www.nexodigital.it/1/id_315/RockShow---Paul-McCartney--amp--Wings.asp