lunedì 28 gennaio 2013

Sir Paul: intervista su BBC Radio 4



Nell'intervista con la presentatrice Sheila Dillon, andata in onda ieri su BBC Radio 4 all'interno di "The Food Programme", Sir Paul ha parlato del suo stile di vita da vegetariano e del suo desiderio di incoraggiare più persone a provare a mangiare meno carne. Paul McCartney ha anche parlato del suo allevamento di pecore nella sua fattoria, ormai molto anziane, ma che rifiuta di mandare al macello. Resteranno lì sino a quando non moriranno di vecchiaia.

"Io ho un allevamento di pecore da cui ricavo della lana e che moriranno di vecchiaia" ha detto Paul. "E' imbarazzante sapere che nessun'altra fattoria permette alle proprie pecore di diventar così anziane. La gente non capisce e mi dice: "Guarda in che stato versano le tue pecore", ma l'unica alternativa sarebbe quella di mandarle al macello".
Ha anche raccontato della sua infanzia e del fatto di non essere più andato a visitare la casa a Liverpool, dal giorno in cui la proprietà fu acquistata dal National Trust e quindi da ben diciotto anni. La famiglia McCartney andò ad abitare al 20 di Forthlin Road nel 1955. Quante canzoni dei Beatles furono scritte in quella casa!
"E' dal 1995 che non ci vado, non so perché. Non so se dipende dal fatto che potrei diventare nostalgico, oppure è perché potrei provare tristezza che in questo periodo non provo. Comunque credo che, prima o poi, ci farò un salto". Macca ha ricordato con un certo ribrezzo che uno dei piatti che sua madre Mary portava in tavola alla domenica era la lingua. "Mi ricordo perfettamente quando arrivava la lingua", ha detto Sir Paul. "Io pensavo: 'col cavolo che mangio quella roba lì'".
Ha anche parlato dell'ultima gamma di prodotti della Linda McCartney Foods , della nuova campagna pubblicitaria e del "meat free mondays".  "Fondamentalmente quello che stiamo dicendo con la nostra campagna "meat-free Monday" è che si potrebbe pensare ad un solo giorno senza carne.  Basta provare una volta sola". 

Chi si fosse perso l'intervista può ascoltarla cliccando nel link qui sotto:

Nessun commento:

Posta un commento