mercoledì 27 febbraio 2013

Paul McCartney: "Vorrei poter vedere la mamma"


Quando la madre morì
 Paul McCartney era un adolescente.
Quindi non c'è da stupirsi se quando gli è stato chiesto cosa avrebbe fatto se avesse avuto una macchina del tempo la sua risposta è stata: "Tornare indietro e passare del tempo con mia mamma."

E' la risposta alla domanda di una fan dal Brasile, Luana, scelta tra più di 10.000 domande arrivate sul suo sito ufficiale per "You Gave Me The Answer".


La madre di Sir Paul, Mary, era un'ostetrica e morì all'età di 47 per un'embolia, dopo l'intervento chirurgico per rimuovere un tumore al seno. Sir Paul, il più grande dei due figli aveva solo 14 anni.







Macca ha parlato molte volte della madre e di come abbia ispirato la canzone "Let It Be", che scrisse dopo essergli apparsa in sogno e di come Mary abbia 
contribuito ad  'una buona metà' del reddito familiare. I McCartney erano troppo poveri per avere una macchina, ma 'avevano una televisione '.
"La sera, quando tornava a casa, doveva cucinare, quindi non aveva molto tempo per noi, ma era una presenza molto confortante nella mia vita." E quando lei morì, una delle difficoltà che ebbi, con il passare degli anni, era che non riuscivo a ricordare facilmente il suo viso. E' così  per tutti, credo. Man mano che i giorni passano, non puoi portare il suo viso nella tua mente, è necessario utilizzare fotografie e ricordi del genere."


Del sogno disse: "Mi apparve mia madre, era il suo viso, tutto chiaro, in particolare gli occhi, e mi disse con molta dolcezza, molto rassicurante: "Let it be".


E' stato bello. Mi sono svegliato con una bellissima sensazione. E' stato davvero come avesse se fosse proprio lì con me, in un momento così difficile della mia vita e mi lasciò un messaggio: "non preoccuparti troppo, finirà tutto bene".

Così essendo un musicista, andai al pianoforte e cominciai a scrivere una canzone: 'When I find myself in times of trouble, mother Mary comes to me … speaking words of wisdom, let it be.' Quelle parole sono davvero molto specialI per me, perché non solo mia mamma venne da me in sogno per rassicurarmi in un momento molto difficile della mia vita - e di certo, le cose subito dopo andarono meglio- ma migliorò anche registrare con i Beatles, fu una sorta di guarigione anche per gli altri".

"Let It Be" fu pubblicato come singolo nel 1970 ed ancora oggi è uno dei più grandi successi dei Beatles.


L'album omonimo uscì nel maggio dello stesso anno poco dopo l'annuncio della fine della band.

Nessun commento:

Posta un commento