giovedì 11 luglio 2013

Il nuovo album di Sir Paul "giovanile, rock ma anche intimo".


In pratica, come confezionare una notizia e uno spoiler - in italiano moderno, le anticipazioni che rovinano le sorprese - in una sola uscita. A riuscirci è stato Abe Laboriel, batterista messicano naturalizzato statunitense, figlio del grande bassista Abraham Laboriel, nel corso degli anni collaboratore di Steve Vai, Eric Clapton, B.B. King, Steve Lukather e dal 2001 a servizio di Paul McCartney, per il quale - tanto dal vivo quanto in studio - ormai rappresenta il motore ritmico da oltre vent'anni: nel corso di un'intervista rilasciata al Boston Globe, il musicista di è lasciato scappare diversi particolari riguardo il prossimo album solista in studio di brani originali dell'ex voce e basso dei Beatles, ideale seguito di "Memory almost full" del 2007.

"E' elettrizzante", ha ammesso Laboriel Jr.: "Paul ha un sacco di materiale già pronto: ci sono tantissimi stili diversi. Per certi versi le canzoni sono molto giovanili, rock e aggressive, ma - contemporaneamente - ci sono anche episodi più cantautorali, decisamente intimisti. Lui del resto vuole rimanere aggiornato: a me sembra che il suo spirito sia quello di vedere cosa ci sia là fuori. Di questi tempi, anche mentre sta mangiando un'insalata, lo sorprendi a fischiettare un motivo o a canticchiare una melodia. E' bellissimo: la musica continua a fluire intorno a lui".

A 71 anni compiuti, Sir Paul - proprio come tanti altri suoi coetanei - ha ancora una riserva di energia incredibile, e chi l'ha visto in azione qualche giorno fa all'Arena di Verona può confermarlo: "Ha una carica inesauribile", ha commentato Laboriel, che lo sta accompagnando in tour, "Dopo un concerto da quasi tre ore io sono completamente annichilito, come se avessi appena finito di correre una maratona. Lui, invece, lo vedi ancora lì che saltella da tutte le parti come se niente fosse...".

2 commenti:

  1. Incredibile Macca! :)
    Quindi forse si potrà sperare in un nuovo tour, dato il suo entusiasmo!

    RispondiElimina
  2. ma magari! Io sto gia' mettendo da parte i soldini....

    RispondiElimina