mercoledì 10 luglio 2013

Paul McCartney entusiasma il pubblico del Fenway Park di Boston.






















Da qualche parte in una vecchia soffitta a Liverpool ci deve essere un ritratto di un anziano Paul McCartney, ( se avete letto ho visto "Dorian Gray sapete cosa intendo dire), perché "il ragazzo" che è salito sul palco ieri sera entusiasmando i fan del Fenway Park non dimostra certo i suoi 71 anni!

L'ex Beatle ha suonato per due ore e 40 minuti con ben 38 brani e c
on la forza trainante che lo contraddistingue. McCartney non ha sicuramente bisogno del denaro o della conferma di essere un grande. Sir Paul trova ancora gioia nel fare concerti e si diverte.

Con l'appoggio della sua mitica band McCartney ha dato il via al concerto con "Eight Days a Week", una numero uno che i Fab Four non avevano mai suonato dal vivo. John Lennon reputò il brano scritto con McCartney come "scadente" (per gli standard Lennon-McCartney), eppure fu "coverizzato" da molti artisti come The Supremes o i Debauchery.
Il prossimo appuntamento è per domani sera 12 luglio al Nationals Park di 
Washington.

Setlist:

Eight Days a Week
Junior's Farm
All My Loving
Listen to What the Man Said
Let Me Roll It ("Foxy Lady" snippet)
Paperback Writer
My Valentine
Nineteen Hundred and Eighty-Five
The Long and Winding Road
Maybe I'm Amazed
I've Just Seen a Face
We Can Work It Out
Another Day
And I Love Her
Blackbird
Here Today
Your Mother Should Know
Lady Madonna
All Together Now
Lovely Rita
Mrs. Vandebilt
Eleanor Rigby
Being for the Benefit of Mr. Kite!
Something
Ob-La-Di, Ob-La-Da
Band on the Run
Back in the U.S.S.R.
Let It Be
Live and Let Die
Hey Jude

Encore:

Day Tripper
Hi, Hi, Hi
I Saw Her Standing There


Encore 2:

Yesterday
Helter Skelter
Golden Slumbers
Carry That Weight
The End

Nessun commento:

Posta un commento