giovedì 10 ottobre 2013

Paul McCartney: concerto a sorpresa per gli studenti del Frank Sinatra School for the Arts di NewYork.



"Questo è molto meglio che andare a lezione," ha detto Paul McCartney con un grande sorriso dopo essere salito sul palco con un concerto a sorpresa in una scuola del Queens di Astoria,  ieri pomeriggio. I 400 studenti del Frank Sinatra School sembravano molto d'accordo. Paul ha cantato 13 canzoni, risposto ad alcune domande e presentato NEW dedicandolo alla moglie  Nancy che era tra il pubblico.. per il loro secondo anniversario.
Presente al concerto anche Tony Bennett, che fondò la scuola nel 2001, era presente, come era la moglie di McCartney, Nancy Shevell, festeggiano il loro secondo anniversario. 
Lo spettacolo è stato ripreso da iHeartRadio e sarà trasmesso in streaming sulle stazioni radio ClearChannel e online su Yahoo lunedi 14 ottobre.Paul McCartney performed at the Frank Sinatra School of Performing Arts in Astoria, Queens, on Wednesday.
McCartney è salito sul palco poco dopo le 2, partendo subito con "Eight Days a Week" accolto da un mare di applausi. Non importa se la maggior parte del pubblico presente presente sia nato oltre 30 anni dopo l'uscita del brano. 90 minuti di concerto con brevi pause per rispondere alle domande degli studenti e del DJ Jim Kerr. Come sempre, McCartney è sembrato sinceramente entusiasta di essere sul palco, sostenuto dalle acclamazioni del pubblico. "In questo momento potrei essere a casa a guardare la TV", ha detto Paul a un certo punto. "Invece preferisco essere qui."

"Come stai?" gli ha chiesto uno studente. "Groovy!" ha risposto McCartney. I ragazzi, aspiranti artisti, sembravano più interessati a voler conoscere il McCartney musicista 
da giovane. "Quando abbiamo iniziato, avevo il terrore di fare qualcosa di sbagliato sul palco", ha risposto ad una ragazza che gli chiedeva quale fosse stata la più grande lezione che aveva imparato agli inizi. "Ma poi ho imparato che la gente non mente. In realtà piacevo molto!"

Più tardi Kerr ha chiesto a McCartney  "Com'è possibile creare così tante melodie memorabili?" McCartney dopo una breve pausa risponde. "Uh ...Non lo so. Grazie per il complimento, ma io in realtà non penso mai a quello che faccio." Riflettendoci, si è reso conto che la risposta era semplice: "Amo quello che faccio."

E ciò è evidente guardandolo 
sul palco: McCartney che passa dal suo basso Hofner, alle due chitarre acustiche, al suo pianoforte psichedelico, cantando col cuore per tutto il tempo. 
Dopo aver chiuso con un sentito "Hey Jude" e congedandosi con la sua band è sembrato quasi riluttante a lasciare quel palco. Andandosene McCartney ha mostrato velocemente il simbolo della pace alla folla, mentre gli studenti che stavano lasciando l'Auditorium intonavano nei corridoi della scuola il coro infinito di "na-na-na-na".

Set List:
"Eight Days a Week"
"Save Us"
"Jet"
(Q&A)
"New"
"Lady Madonna"
(Q&A)
"We Can Work It Out"
"Everybody Out There"
"Blackbird"
(Q&A)
"Being for the Benefit of Mr. Kite!"
"Ob-La-Di, Ob-La-Da"
(Q&A)
"Band on the Run"
"Back in the U.S.S.R."
"Hey Jude"

Da www.rollingstone.com/music/news/paul-mccartney-surprises-queens-high-school-with-auditorium-rock-show-20131009#ixzz2hK7KCFzi

Nessun commento:

Posta un commento