venerdì 7 novembre 2014

7 novembre 1969: "Paul is still with us"

E' il 7 novembre 1969 quando la rivista LIFE pubblica un'intervista a Paul riguardo le insistenti voci su "Paul is dead", sui vari "indizi di morte", tra cui il distintivo OPD che ostentava sul suo vestito sulla copertina di Sgt.Pepper (che i fan tradussero come "ufficialmente dichiarato morto"), il fiore nero sull'occhiello della giacca nella scena finale del film Magical Mystery Tour, e l'apparire a piedi nudi sulla mitica copertina dell'album Abbey Road.


PAUL: "È tutto così dannatamente stupido. Presi quel distintivo OPD in Canada. Era un distintivo della polizia. Forse significa Ontario Police Department o qualcosa del genere. Avevo un fiore nero all’occhiello perché erano finiti quelli rossi. È John, non io, con il costume nero sulla copertina di Magical Mystery Tour. In Abbey Road indossavamo i nostri vestiti di tutti i giorni. Camminavo scalzo perché era una giornata molto calda. La Volkswagen era semplicemente parcheggiata là."


"Forse le voci hanno cominciato a diffondersi perché non sono apparso molto sui giornali ultimamente. Sono stato assediato dai giornalisti per una vita intera, e non ho niente da dire in questi giorni. Sono felice di stare insieme alla mia famiglia e lavorerò quando avrò voglia di lavorare. Sono stato sotto pressione per dieci anni e non ho mai staccato la spina un attimo. Adesso mi prendo una pausa ogni volta che posso. Preferirei essere un po’ meno famoso di questi tempi."

"Vorrei fare quello che ho sempre fatto sin dall'inizio, cioè fare musica. Faccio buona musica e voglio continuare a fare buona musica. Ma la storia coi Beatles è finita. E' stato causato, in parte da ciò che abbiamo fatto, e in parte da altre persone. Siamo singoli individui tutti diversi. John ha sposato Yoko, io ho sposato Linda. Non potevamo sposare la stessa ragazza. "

"Le persone che stanno mettendo in giro queste voci dovrebbero pensare un pò di più a se stessi. Non c'è abbastanza tempo nella vita. Dovrebbero preoccuparsi di se stessi, invece di preoccuparsi se io sono morto o no."

"Quello che ho da dire è tutto nella mia musica. Se voglio dire qualcosa lo scrivo in una canzone. Puoi pubblicare che io sono solo una persona normale che vuole vivere in pace? Devo andare ora. Abbiamo due bambini a casa. "
Da /www.beatlesinterviews.org/db1969.1107.beatles.html

Nessun commento:

Posta un commento