lunedì 29 agosto 2016

29 agosto 1966: 50 anni fa l'ultimo concerto dei Beatles.


I Beatles diedero il loro ultimo concerto in pubblico regolarmente annunciato il 29 agosto 1966 a Candlestick Park, appena fuori San Francisco. La pressione della fama e la fatica del tour si erano fatti sentire pesantemente. Il tour americano del 1966 era stata un'esperienza defatigante:a cominciare da Chicago, si erano esibiti in dieci stadi di fila prima di avere un giorno libero. Erano stanchissimie decisi a non fare più tour. La maggior parte delle loro canzoni non erano adatte alle esibizioni in pubblico, perchè  utilizzavano effetti da studio oppure orchestrazioni impossibili da riprodurre sul palcoscenico; erano stufi di suonare davanti ad un pubblico che non faceva altro che strillare e che non ascoltava la loro musica. Inoltre, nel sud degli Stati Uniti, fanatici religiosi avevano bruciato i dischi dei Beatles e il Ku Klux Klan aveva proferito minacce di morte perchè John aveva detto alla giornalista Maureen Cleave che, in termini di popolarità. i Beatles erano più celebri di Gesù.
PAUL: 'Non fu questo che ci indusse a smettere di girare, non fu la donna che aveva previsto la morte di Kennedy e che aveva detto che saremmo morti sul volo diretto a Denver, noi abbiamo continuato ad andare avanti. Ma alla fine di quello strano tour, tutto cominciò a diventare meno piacevole. C'erano tutte quelle altre cose con cui fare i conti, e in più le urla del pubblico che non stava tanto a guardare gli accordi o l'abilità che mettevi in mostra. Cominciammo a perdere la voglia di esibirci dal vivo e tutti noi eravamo di cattivo umore. Io tenevo duro, pensando no, no, no. Non puoi non farlo, capisci? Dovresti farlo e cercare di sopportare. Ma alla fine c'è stato un orribile concerto a St. Louis, nel Missouri, il 21 agosto 1966: pioveva e avevamo un paio di pezzi di metallo ondulato sopra di noi. Sembrava una baracca nel fango nel mezzo di qualche posto e c'era gente a distanza di miglia che applaudiva. Stavano tutti sotto la pioggia, era veramente una giornata schifosa. C'era il pericolo che il palco saltasse con l'acqua che entrava negli amplificatori e allora pensammo : "Oddio, ma chi ce lo fa fare?". E finalmente portammo a termine lo spettacolo.Tutti quanti eravamo di pessimo umore, ma facemmo lo spettacolo, non so quanto il pubblico capisse che noi non eravamo dell'umore giusto. Facemmo lo spettacolo e ci ammucchiammo nel retro di uno di quei camion con il cassone tutto cromato; erano sempre vuoti, e ci ammucchiammo in quello spazio terribilmente vuoto, in questo tour che era diventato spiritualmente piuttosto vuoto, e in cui suonavamo svuotati, e in quell'occasione dissi "Ok" e sbuffai e bestemmiai un pò e dissi "Oh, bè, cazzo, sono d'accordo con voi, anch'io ne ho fin qui!". E i ragazzi dissero: "Bè, te lo stiamo dicendo da settimane, amico!". Ma alla fine ebbero anche il mio voto. '
Da 'Paul McCartney- Many years from now'



Nessun commento:

Posta un commento