lunedì 6 dicembre 2010

Obama "incorona" il baronetto McCartney alla Casa Bianca

 "Uno dei più grandi autori di canzoni della storia" . Così il presidente Usa Barack Obama ha definito Paul McCartney alla cerimonia alla Casa Bianca dei Kennedy Center Honors.
Obama ha ricordato che McCartney aveva cantato “Michelle” durante il concerto alla Casa Bianca del 2 giugno per il 
premio Gershwin, dedicando la canzone alla first lady. L'ex-Beatles aveva poi scherzato di temere di diventare la prima persona presa a pugni dal presidente.
"In effetti il tono della canzone era un po' troppo romantico - ha scherzato Obama - Ma non avete niente da temere: mi sto rimettendo dalla mia ultima battaglia sul campo di basket", un incidente di gioco che ha causato al presidente un taglio al labbro che ha richiesto dodici punti di sutura.




Nessun commento:

Posta un commento