domenica 17 luglio 2011

Anche Paul McCartney tra gli spiati del News of the World

Sir Paul McCartney:  Sir Paul McCartney returns to major label


Anche Paul McCartney tra gli spiati dal News of the world, anche se indirettamente, visto che erano i cellulari della società di pubbliche relazioni che si occupava dell’ex Beatle a essere  intercettati dal detective Glen Mulcaire, al tempo del divorzio dalla seconda moglie Heather Mills.
Sir Paul era rappresentato in quel periodo dalla Outside Organisation, una delle più grandi Società di Pubbliche Relazioni della Gran Bretagna.
Ironia della sorte, l'azienda in seguito assunse come amministratore delegato Neil Wallis, ex vicedirettore del News of the World che è stato arrestato la scorsa settimana. 
Il Capo della Società Alan Edwards e il portavoce personale di Sir Paul, Stuart Bell, che ora dirige la sua compagnia di pubbliche relazioni, avevano entrambi i loro telefoni sotto controllo durante il periodo in cui l'ex Beatle si stava separando dalla Mills nel 2006, dopo la fine del loro matrimonio durato quattro anni. 
Si pensa che Sir Paul non sia stato intercettato direttamente perché il suo numero di cellulare è  conosciuto solo agli amici più stretti, parenti e consiglieri.
Bell ieri si è rifiutato di commentare, ma fonti hanno confermato che nel periodo della separazione di Paul con la sua ex moglie, aveva dovuto cambiare più volte il codice PIN al suo telefono cellulare.
Scoprì anche che alcuni messaggi erano stati cancellati prima di averli ascoltati e altri che erano già stati ascoltati prima di lui.
Mr Edwards, una delle figure più autorevoli nel settore dello spettacolo, ha detto al Sunday Telegraph : "Dato l'attività che svolgo e per il tempo che la svolgo, ho avuto modo di conoscere un sacco di gente.
E 'improbabile che io non avessi il telefono intercettato. Un sacco di cose successero durante il divorzio McCartney-Mills ".
Alla domanda se le notizie del divorzio apparse nel News of the World siano state tutte il risultato di intercettazioni,  Edwards ha detto che erano talmente tante le notizie pubblicate e così frequentemente, che lui e la sua squadra "non avevano nemmeno il tempo di pensare da dove provenissero" .
Ha aggiunto: "A posteriori, si può pensare che avrebbero potuto essere."
La signorina Mills ha annunciato di stare per citare in giudizio il News of the World per violazione della privacy oltre alle presunte intercettazioni telefoniche. Anche il suo nome e il suo numero di telefono cellulare sono annotati da Mulcaire nella sua lista insieme a quelli dei suoi amici e collaboratori. Sua sorella Fiona, sua confidente e consigliere, sta anche valutando di denunciare News International per presunto hacking.
Il divorzio della coppia durò quasi quanto il matrimonio e fu aspramente combattuto presso l'Alta Corte. Gran parte della battaglia si giocò in pubblico e persino i documenti del divorzio finirono sui giornali.
Non è ben chiaro quali di queste notizie siano state frutto di intercettazioni.
La polizia ha rifiutato di commentare.
Da  www.telegraph.co.uk/news/uknews/phone-hacking/8643085/Sir-Paul-McCartney-targeted-by-phone-hackers.html

Nessun commento:

Posta un commento