sabato 16 luglio 2011

Paul McCartney entusiasma lo Yankee Stadium.

Fatti più in là Derek Jeter! Paul McCartney è il nuovo eroe dello Yankee Stadium!
L'ex Beatle è stato perfetto ieri sera durante il suo concerto nel Tempio del Baseball, il primo del suo "On the run tour", offrendo uno spettacolo senza tempo.  46 anni dopo il leggendario concerto allo Shea Stadium, due anni dopo quello al Citi Field, McCartney è tornato ieri in uno stadio di baseball, lo Yankee Stadium di New York. E' il terzo cantante ad esibirsi lì, dopo Jay -Z  ed Eminem. Vestito con giacca azzurra e pantaloni blu, McCartney è salito sul palco con "Hello goodbye". Due ore e mezzo e 35 canzoni di concerto! Come sempre un mix di canzoni dei Beatles, Wings e brani della sua carriera solista, ma questa volta con delle novità: l'aggiunta di nuove canzoni all'inizio del set,  "Junior Farm", "The night before" e"I Will" e anche un nuovo finale con la mitica  "Golden Slumbers". Molti i vip presenti tra cui il Sindaco di New York Michael Bloomberg, gli attori Chevy Chase, Alec Baldwin, il figlio di Paul, James e John Eastman, fratello di Linda.  

Paul riesce a muoversi  e a suonare ancora come un diciassettenne. Come sempre divertente, affascinante e pieno d'energia, una voce eccellente. Poco dopo l'inizio del concerto ha detto scherzando:  "Chi è questo  Derek Jeter? Qualcuno mi ha detto che fa più "hits" di me".

Il tour comprenderà oltre a New York, Detroit, Montreal, Chicago e Cincinnati. Stasera il secondo concerto a New York.
Il fatto che abbia proposto i classici dei Beatles rende già tutto memorabile, ma ascoltarli nella "Cattedrale del baseball" ha reso questa musica maestosa.
Succede che si invecchi col passare degli anni, ma non succede di certo a Paul McCartney! 

Set list:   


Hello Goodbye
Junior's Farm
All My Loving
Jet
Drive My Car
Sing The Changes
The Night Before
Let Me Roll It
Foxy Lady 
Paperback Writer

The Long and Winding Road
Nineteen Hundred and Eighty Five
Let 'Em In
Maybe I'm Amazed

I've Just Seen a Face
I Will 
Blackbird 
Here Today 
Dance Tonight 
Mrs. Vandebilt 
Eleanor Rigby

Something
Band On The Run
Ob-La-Di, Ob-La-Da
Back In The U.S.S.R.
I've Got A Feeling
A Day In The Life
Give Peace A Chance

Let It Be
Live And Let Die
Hey Jude

Lady Madonna 
Day Tripper
Get Back  

Yesterday

Helter Skelter 
Golden Slumbers
Carry That Weight
The End 












2 commenti:

  1. Set list perfetta, mi pare che la sua voce sia in buona forma nonostante gli anni che passano...
    E' evidente che c'è grande feeling tra Paul e i musicisti della band; sbaglio o questa band è quella che lo accompagna da più tempo (dal 2002)?
    In futuro mi aspetto che nella scaletta entrino anche Another Girl e Oh darling e non sarebbe male se riproponesse pezzi solisti come My brave face, Hope of deliverance e Put it there. L'impressione è che con questi musicisti possa suonare qualsiasi canzone del suo repertorio.
    Daniele

    RispondiElimina
  2. ciao Daniele! Sì..è in formissima! e Sì..è dal 2002 che Brian Ray e compagni sono con lui e mi pare proprio che siano quelli con cui ha suonato per più tempo. Per quanto riguarda "Another Girl", "My brave face", "Hope of deliverance" e "Put it there" chissà..ci sono talmente tanti brani, che magari prima o poi le fa. Per "Oh darling" invece la vedo un pò duretta per via della voce, che è sì ancora una Signora voce, ma che secondo me avrebbe difficoltà in questo brano. Magari mi sbaglio, ma non penso la possa cantare come la cantava allora di certo! Spero che lo vedremo presto in Italia..con qualsiasi brano lui desideri fare!!
    A presto
    Tizy

    RispondiElimina