sabato 4 settembre 2010

04 settembre 1962: I Beatles


4 settembre 1962 - I Beatles iniziano le registrazioni alla EMI per la prima volta con Ringo al posto di Pete Best....e incidono "Love me do" e "How Do You Do It"...

I Beatles si recarono agli Abbey Road Studios di Londra dove cominciarono a provare Please Please Me, Love Me Do e How Do You Do It?, un brano composto da Mitch Murray che secondo George Martin sarebbe dovuto essere il loro primo singolo. Martin aveva infatti deciso di scritturare i Beatles non tanto per le loro composizioni quanto per la loro personalità e le loro qualità individuali. Durante una sessione serale i Beatles registrarono quindi "How Do You Do It" e "Love Me Do".

Martin, in precedenza, era convinto che si potesse trarre qualcosa di buono dal gruppo, ma certo non più di qualche migliaio di copie prima che la band cadesse nel dimenticatoio e si sciogliesse, come succedeva nella musica pop del tempo. Quando il 4 settembre 1962 i Beatles si ripresentarono ad Abbey Road in sala d'incisione, Ringo Starr sostituiva Pete Best alla batteria. Subito dopo la prima audizione, infatti, George Martin, insoddisfatto della batteria di Best, disse a Brian Epstein che avrebbe preferito un sessionman per le registrazioni in studio, mentre Best poteva andare bene per le esibizioni dal vivo. Questo fatto, oltre alla mancanza di un vero rapporto tra Best, dal carattere molto introverso, e gli altri componenti, nonché la convinzione che Starr, che conoscevano bene per averlo incrociato ad Amburgo con il suo gruppo Rory Storm & the Hurricanes e averci suonato in qualche occasione, fosse il sostituto adatto convinsero il gruppo alla sostituzione il 16 agosto.
Love Me Do fu il primo brano a essere inciso.
Martin, che nulla sapeva del cambio di formazione, aveva chiamato un batterista per sostituire Best, il sessionman Andy White, che registrò Love Me Do e P.S. I Love You. Ringo si adattò a suonare il tamburello come rinforzo al rullante in Love Me Do, mentre in P.S. I Love You era alle maracas. Venne pubblicato come singolo la versione con Andy White, mentre la versione dell'album vide Starr alla batteria. Il disco (Love me do/P.s.I love you) uscirà il 5 ottobre 1962 e raggiungerà il diciassettesimo posto nelle classifiche di vendita del Regno Unito, ma a Liverpool venderà moltissimo.
Una leggenda vuole che il successo di vendite a Liverpool fosse dovuto all'acquisto da parte di Brian Epstein di migliaia di copie del disco.

9 commenti:

  1. Ciao,
    non so dove scriverti perciò provo qui!
    ieri sono andato a sentire una cover band dei beatles, i Sgt Pepper, della provincia di Cuneo (www.sgtpepper.it). Meritano di far qualche km per essere sentiti, dal vivo sono molto meglio che sul sito, detto da uno MOLTO esigente quando si tratta di Paul o Beatles.

    RispondiElimina
  2. ciao Matt! Non li conosco, ma grazie del link, ci do senz'altro un occhio! Anch'io come te, sono molto scettica sulle cover band, preferisco di gran lunga gli originali, ma se suonano bene..benvengano!Fin'ora ho ascoltato poche volte, purtroppo, qualcuno che li interpreti alla perfezione! Grazie Matt..come sempre puntuale nei tuoi commenti...:)

    RispondiElimina
  3. you're welcome!
    diciamo che siamo in ritardo di qualche anno per gli originali!! :-)

    Secondo me le cover band (se fatte bene) sono un patrimonio per far arrivare la musica di questi gruppi in posti in cui non arriverebbe mai, devono trasmettere il verbo!:-). Paul per primo non viene in Italia da 7 anni ed i Beatles han fatto solo 3 concerti in 5 giorni...

    Ieri mi sono piaciuti, nonostante qualche volta le parole siano state un po' improvvisate...ma se senti questa versione di Paperback wrtiter (a mio parere divertentissima perchè c'è dentro tutto il personaggio Paul) ti accorgi che anche lui, com'è giusto che sia, ogni tanto sbaglia.

    http://www.youtube.com/watch?v=W9Q8Kd3ueEc&feature=player_embedded

    RispondiElimina
  4. eheheh..anche gli dei sbagliano...Cmq magari avessimo potuti ascoltare i mitici dal vivo! Ci rimane solo Paul, tu sei stato più fortunato di me, io un pò meno, devo ancora vederlo...Così hai ragione tu, le cover band rimangono un buon mezzo per farli conoscere, se sono in gamba!Ho ascoltato le canzoni dal sito e devo dire che questi Sgt Pepper non sono per niente male! :-)

    RispondiElimina
  5. Sono stato fortunato, ma ora ho un forte peso dentro di me....NON POSSO NON RISENTIRLO! :-)

    ci sono giorni in cui la malinconia è davvero forte!
    In questi anni ho visto molti, molti concerti...ma nessuno è lontanamente avvicinabile a lui...

    RispondiElimina
  6. no ti prego, ciò significherebbe che non lo vedrei più nemmeno io..:(

    RispondiElimina
  7. Il maledetto vuole prolungare il tour negli states e non in Europa!!! :-)

    RispondiElimina
  8. lo soooo..ma sono convinta che non mancherà di visitare il nostro paese prima di dare l'addio alla sua carriera...lo farà..fidati..;-)

    RispondiElimina
  9. ....a me basta una data europea! ormai con ryanair si viaggia ovunque!! :-)

    RispondiElimina